Microfono per podcast radio

I podcast sono trasmissioni radio da scaricare online gratis e ascoltare con lettori mp3 o smartphone. Ci sono programmi di musica, narrativa, cucina, sport e trasmissioni giornalistiche di nicchia di ogni genere

I podcast sono nati con internet come fenomeno a metà tra tecnologia e comunicazione. Il rapido diffondersi della musica digitale e dei lettori portatili mp3 ha reso i Podcast Radio sempre più ascoltati. Se inizialmente occorreva scaricare su pc o smartphone i programmi preferiti, ora grazie allo streaming è possibile ascoltare sempre e ovunque ciò che più interessa.

I podcast in mp3 erano comunque provvisti di un programma chiamato feed reader, capace di scaricare e aggiornare in tempo reale il contenuto della trasmissione occupandosi automaticamente di caricarla sul lettore. Dai grandi produttori radiofonici e televisivi, alle lezioni universitarie con i corsi di lingua, è tutto lì, da ascoltare gratis. Basta abbonarsi gratuitamente alla trasmissione podcast preferita, copiare il feed e incollarlo sul proprio feed reader, collegare il lettore a internet e il gioco è fatto! Pronti ad ascoltare in cuffia quante volte vogliamo, quello che vogliamo, senza dover rimanere collegati ad internet.

Storia dei Podcast

Il nome Podcast radio prende spunto dal famoso lettore iPod della Apple. L’idea era quella di produrre e diffondere mp3 di programmi radiofonici da ascoltare in differita. E questo è tutt’ora il loro grande vantaggio: si possono ascoltare con uno smartphone mentre si cammina, si corre o si va in bici. Oppure in macchina, in palestra e a casa con un tablet o computer. Perchè gli Mp3 delle trasmissioni radio di questo tipo sono pubblicati su siti e blog: l’utente li può scaricare e ascoltare quando e dove vuole.

Per scoprire nuovi Podcast e scaricarli in automatico, inizialmente si usava Ipodder, un apposito programmino basato sui Feed Rss e sviluppato da Adam Curry, ex Deejay di Mtv e David Weiner, l’inventore dei Feed Rss. Le trasmissioni mp3 che si trovavano in rete inizialmente erano tipo amatoriale. Curry sognava di rivoluzionare il mercato radiofonico europeo e americano producendo Podcast realizzati da veri deejay e presentatori famosi. Il suo sogno evidentemente è diventato realtà.

I podcast oggi sono vere trasmissioni radiofoniche con spot pubblicitari molto ambiti dalle aziende. La gente presta molta attenzione ai programmi e la pubblicità durante i podcast è molto efficace. Proprio per questo, a partire dalla stessa Bbc inglese e dalla Public Radio americana, il fenomeno si è allargato a dismisura prendendo il posto dei blog. Anche questa una realtà editoriale inizialmente curata da sconosciuti internauti innamorati dell’arte dello scrivere, che ben presto ha trovato posto nei maggiori quotidiani online.

Podcast radio famosi

Il successo dei Podcast Radio Curry lo aveva previsto agli inizi del 2000. Diceva che produrli e trasmetterli sarebbe costato molto meno che fare trasmissioni radio via etere. E soprattutto erano molto più comodi perchè potevano essere ascoltati ovunque nell’arco della giornata, con mp3 scaricati su computer e lettori portatili. Figuriamoci adesso che tutti abbiamo in tasca uno smartphone ed esistono le trasmissioni in streaming. Oggi non serve nemmeno scaricare gli mp3: basta un click e si ascolta ciò che si vuole in auto in treno o in aereo. E ciò vale particolarmente in America, dove le distanze tra casa e lavoro sono molto maggiori che non in Europa.

Podcast Radio hanno il merito di avere fatto riscoprire le trasmissioni di nicchia. Tutti gli argomenti che potenzialmente hanno pubblico, ma che non venivano più prodotte e trasmesse dai grandi network radiofonici perchè pochi li seguivano in diretta. Non solo musica ma sport, cucina, gossip, politica, narrativa, benessere e chi più ne ha ne metta. Per avere un’idea del fenomeno, già nel 2013 su iTunes si contavano 250 mila podcast archiviati con oltre 1 miliardo di iscrizioni.

Dove scaricare podcast

Dove si trovano i feed reader? Se si usa un iPhone il consiglio è di usare iTunes (per Windows o Mac Os). Se invece volete trasferire i podcast su altri dispositivi portatili come lettori mp3 di altre marche, telefonini musicali o smartphone, una valida alternativa è Juice (per Windows, Mac Os e Linux). Entrambi i programmi sono gratuiti, facili da usare e con un catalogo integrato. In ogni caso il catalogo è solo un aiuto, basta conoscere l’indirizzo del podcast per sottoscriverlo sia in iTunes che in Juice.

iTunesPodcasts Una app che offre migliaia di podcast sia di grandi editori che di autori indipendenti. E’ possibile riprodurre i file audio direttamente sul computer con iTunes o sincronizzarli per ascoltarli ovunque

Podlist Un elenco di documenti audio italiani pronti da scaricare suddivisi per categoria in modo da trovare i racconti in radio che più ci interessano

Come creare podcast

Il bello di questo sistema di trasmissione è che chiunque può creare dei programmi personali e metterli online. E’ sufficiente un microfono e un pc oppure una semplice app sullo smartphone. Ecco come fare:

Wikihow Come creare il tuo programma audio: quattro metodologie diverse spiegate attraverso passaggi semplici scanditi da diverse immagini esemplificative

Italianindie Cos’è il podcast e come è possibile creare una trasmissione e metterla in rete. Quali sono gli obblighi e i consigli. Una guida completa per chi desidera creare un proprio show o anche semplicemente catturare l’attenzione del pubblico