pianoforti acustici

Uno sguardo ai migliori pianoforti acustici digitali, classici a coda, o verticali: le marche più famose che offrono il miglior rapporto qualità prezzo per pianisti di musica classica, jazz o leggera

Se la chitarra è lo strumento musicale più diffuso, il pianoforte rappresenta lo stato dell’arte della musica. Il suono di un piano a coda è quanto di meglio ci si possa aspettare e le sue possibilità a livello melodico, armonico e timbrico sono davvero impareggiabili per qualsiasi altro strumento acustico. In più ora con i pianoforti digitali si è aperta un’altra vasta gamma di possibilità a livello di suoni e di praticità.

Un piano digitale infatti si può suonare in casa a tutte le ore del giorno e della notte anche in cuffia, e può essere silenziato con appositi meccanismi che escludono i martelletti solo quando serve, offrendo al pianista le stesse caratteristiche di tocco e agilità sui tasti di un vero pianoforte acustico. Per acquistare un pianoforte bisogna conoscere alcune informazioni e consigli che si possono trovare direttamente online. Ecco comunque una panoramica di ciò che offre un mercato in continua evoluzione grazie ad una tecnologia sempre più sofisticata:

Steinway Da oltre 150 anni il massimo del prestigio e del suono di pianoforte acustico a coda e verticale, utilizzato dai più grandi pianisti Classici e jazz

Bösendorfer La cultura viennese del suono. l’azienda produce pianoforti dal 1828 con scelta di materiali di classe e lavorazione a mano

Blüthner 150 anni di storia dei Pianoforti per questo prestigioso marchio di strumenti made in Lipsia dal suono ricco e caldo e dall’alto artigianato Costruttivo

Bechstein Una storia che parte dal 1853 passando da Debussy e Liszt, fino ai sofisticati pianoforti digitali moderni da studio

Mason & Hamlin Uno dei produttori americani più antichi e rispettati, produce strumenti dal 1854 Con una curata lavorazione artigianale

Kawai Il miglior rapporto qualità prezzo per pianoforti giapponesi classici e digitali dedicati a professionisti e appassionati

Schulze Pollmann Dalla fusione di due aziende tedesche trasferitesi in Italia, strumenti dalla solidità tedesca e dal fascino italiano

Cristofori Azienda nata dall’unione di due tra i più grandi rivenditori di pianoforte americani per costruire uno strumento senza paragoni rispetto al prezzo

Grotrian Nata nel 1835, l’azienda si tramanda di padre con la sinta dell’amore per la musica: il 75% dei pezzi del piano è fatta a mano

Baldwin La più grande azienda americana costruttrice di pianoforte e strumenti a tastiera nata nel 1862, ora acquisita dalla Gibson Corporation

Petrof Produttori di pianoforti verticali e a coda dal suono inconfondibile dal 1864 per grandi sale da concerto e verticali per le scuole di musica e gli interni a casa

Schimmel Quattro generazioni di Costruttori da un laboratorio di Lipsia all’inizio del 1885 fino ad oggi per pianoforti da concerto e da casa

Weber Strumenti americani verticali a coda e digitali

Yamaha La casa giapponese presenta i suoi modelli e i Pianoforti digitali sempre all’avanguardia dal punto di vista tecnologico

Fazioli Una storia tutta made in Italy Cominciata di recente ma che vanta già grandi interpreti e pianisti: da Hélène Grimaud a Herbie Hancock fino a Friedrich Gulda