pianoforte digitale casio grand hybrid

Indecisi tra pianoforte digitale e acustico? Anche in questo settore la tecnologia avanza: ogni anno escono nuovi modelli di pianoforti digitali sempre più performanti, come i nuovi Casio realizzati in collaborazione con Bechstein

Chi suona il pianoforte, per diletto o professione, o deve acquistarne uno per i figli da mettere in casa, si sarà trovato già di fronte al dilemma: pianoforte digitale o acustico? Se Bechstein, una delle più blasonate e maggiori fabbriche di pianoforti verticali e a coda al mondo, ha deciso di mettere il suo marchio vicino a quello di un produttore di gadget elettronici come Casio, il motivo è semplice: sempre più appassionati di musica scelgono, vuoi per convenienza, mancanza di spazio e comodità, di acquistare un pianoforte digitale al posto di un pianoforte acustico.

Perchè acquistare un pianoforte digitale? Innanzitutto le dimensioni dei classici pianoforti, verticali o a coda, male si adattano alle dimensioni di appartamenti moderni sempre più piccoli. Poi la questione rumore: avere come vicino un pianista che si esercita varie ore al giorno, può non essere così divertente, anche per chi ama la musica. I pianoforti digitali sono più piccoli, leggeri e si possono suonare anche di notte: basta mettersi una cuffia stereo e il gioco è fatto. Infine il prezzo: costano molto meno.

Pianoforti digitali come suonano?

Volete sapere com’è il tocco sui tasti e che possibilità espressive offrono al pianista, non essendoci il martelletto che percuote le corde? E quì veniamo al punto. Yamaha, Roland, Kaway, Korg e la stessa Casio, tanto per citare alcuni produttori, con il tempo hanno sviluppato tecnologie sempre più sofisticate per emulare, con i loro pianoforti digitali, in tutto e per tutto un pianoforte acustico. Ci sono riusciti? Sono sulla strada buona. Un pianoforte digitale dell’ultima generazione ha sofisticati sistemi per garantire ai musicisti, non solo il suono di un vero piano a coda, ma anche sensazioni e suonabilità eccellenti.

In questa direzione vanno i nuovi modelli che Casio ha presentato in pompa magna all’Ifa di Berlino. Si tratta dei Celviano Gran Hybrid GP-500bp e GP-300 Digital. La loro caratteristica più evidente è la Natural Keyboard Gran Hammer Action. I tasti sono in abete come quelli usato sui pianoforti a coda della Bechstein, con un nuovo meccanismo a martello che sembra fornire sensazioni molto reali, anche per pianisti professionisti. Lo dice il giovane pianista astro nascente Benjamin Grosvenor, che come testimonial ha elogiato la pesatura dei tasti del nuovo pianoforte e la sua vasta gamma di colori e dinamica.

Oltre al tocco sui tasti, il suono è stato migliorato con il sistema Intelligent Acoustic & Resonator creato per offrire un suono realistico e ricco di riverbero, proprio come un pianoforte a coda, mentre sei altoparlanti posizionati sia sopra che sotto la tavola armonica rendono il suono tridimensionale e profondo. Il resto delle caratteristiche includono funzioni tipiche del pianoforte digitale, come la possibilità di registrarsi, accompagnamenti orchestrali e molto altro. I Celviano Grand Hybrid in Italia avranno un prezzo di vendita tra i 2000 e i 4000 euro.