mani suonano pianoforte

Piano City illuminerà anche quest’anno Milano di musica per una intensa tre giorni dedicata al pianoforte e all’arte musicale. La magica formula della manifestazione nata nel 2011 è basata su concerti diffusi gratuiti in cui spicca la natura cosmopolita di Milano che si apre al pubblico di ogni età e gusto musicale. Dalla musica classica al jazz al folk fino all’elettronica è rappresentato ogni genere per una contaminazione tra repertori classici e originali interpretato da artisti di fama internazionale e dai migliori talenti delle scuole musicali.

La peculiarità di Piano City Milano è fare risuonare centinaia di luoghi della città, dal centro fino alle periferie. La manifestazione è nata per celebrare il pianoforte, ma l’idea vincente è stata trasformare il suono del piano nella colonna sonora di tanti luoghi diversi, anonimi, inospitali, storici e simbolici milanesi, aperti per l’occasione a cittadini e turisti. Classici spazi dedicati alla musica e sale da concerto, ma anche e soprattutto location estemporanee stanziali o semoventi, musei, piazze, edifici storici, biblioteche e parchi risuonano di giorno, la notte e all’alba.

Piano City Milano

Dal centro alle periferie di Milano a partire dal main stage di Villa Reale, decine di pianoforti suonano in storiche location e in luoghi periferici che possono ritrovare un’anima anche attraverso performance musicali che non si fermano nemmeno la notte. Piano City prevede le maratone notturne con esibizioni e concerti che da tarda sera proseguiranno fino a notte fonda e all’alba, per un totale di molte ore di musica suonata consecutivamente.

A Piano City Milano il pianoforte è l’indiscusso protagonista con un programma di concerti che spazia dalla musica classica al jazz, dalla musica popolare all’elettronica fino al pop e alla scena underground contemporanea. Non mancano laboratori dedicati ai bambini e lezioni rivolte agli appassionati che vogliono scoprire più da vicino i segreti dello strumento. Nei Piano Lesson alcuni prestigiosi interpreti e celebri virtuosi del pianoforte accompagneranno gli ascoltatori in un viaggio a base di note, storie, tecniche e trucchi del mestiere.

Il pianoforte come oggetto verrà celebrato da alcuni modelli storici di piano messi a disposizione da partner tecnici come Fazioli, Furcht/Kawai, Steinway & Sons, Yamaha, Bösendorfer e molti altri. Ma il pubblico potrà apprezzare anche il suono del Toy Piano utilizzato da molti famosi interpreti in ambito pop e sperimentale per coinvolgere i bambini in performance originali.

Programma concerti

Il programma di Piano City Milano  stupisce per quantità e qualità e si può trovare sul sito ufficiale dell’evento. Se è impossibile assistere ad ogni appuntamento, il consiglio è annotarsi i concerti dei pianisti preferiti con qualche giorno di anticipo dato che alcuni vanno prenotati. Per gli altri appuntamenti è meglio controllare le modalità di partecipazione. Quest’anno per l’inaugurazione sul palco della Villa Reale toccherà a Abdullah Ibrahims.

L’apertura di Piano City Milano spetta ogni anno a pianisti di prestigio internazionale. Negli ultimi anni si sono succeduti Ludovico Einaudi, il pianista tedesco Hauschka, Michael Nyman, l’eclettico musicista canadese Chilly Gonzales, il pianista islandese Ólafur Arnalds o la pianista azera Aziza Mustafa Zadeh che hanno creato apposite composizioni o preparato performance studiate per l’appuntamento per concerti ricchi di contaminazioni sperimentali tra folk, world music ed elettronica.

Il pianoforte è uno strumento con una storia lunga e prestigiosa e Piano City è la sua festa, una delle più importanti al mondo. Al suo svolgimento collaborano una serie di istituzioni a partire dall’amministrazione comunale, ma anche sponsor e partner tecnici che forniscono strumenti e assistenza, tra cuimolti produttori, distributori e negozi di pianoforti. Tra le istituzioni musicali che partecipano al progetto ci sono il Conservatorio Di Musica “G. Verdi”, la Civica Scuola Di Musica “Claudio Abbado” che presentano maestri, professionisti e allievi premiati nei maggiori concorsi pianistici internazionali.