phablet nella mano

Perchè utilizzare due dispositivi diversi quando è possibile acquistarne solamente uno che svolge benissimo le funzioni di entrambi? Ecco cosa sono i phablet e perchè questi dispositivi, con schermo a metà tra smartphone e tablet, sono sempre più venduti.

Facciamo un pò di chiarezza: vengono definiti phablet dispositivi con schermo tra i 5 e i 6,9 pollici, come ad esempio il Galaxy Note o l’iPhone 6 Plus, mentre i tablet come l’iPad hanno dimensioni da 8,5 pollici in su se non consideriamo l’iPad mini da 7,9 pollici. Insomma tra un phablet e un tablet di piccole dimensione non c’è poi tutta questa differenza e anche se avere uno smartphone gigante in tasca potrebbe non sembrare così comodo, a giudicare dai dati di mercato sembra che molti consumatori si stiano convincendo dell’esatto contrario.

Non c’è da stupirsi, anche perché gli smartphone servono sempre meno per telefonare e i phablet sono perfetti per ascoltare musica, guardare video, leggere notizie e riviste, scopo per cui vengono utilizzati molto più di altri dispositivi. Ad esempio le notizie di sport lette sui phablet nell’ultimo anno sono cresciute di oltre 4 volte, ma non solo.

Secondo un nuovo rapporto della società di analisi Flurry di Yahoo i phablet hanno più che triplicato la loro quota di utilizzo dallo scorso anno. Se nel mese di gennaio 2014 solo il 6 per cento degli utenti attivi utilizzavano questi dispositivi contro un 68 per cento che utilizzava telefoni con uno schermo medio tra i 3,5 pollici e 4,9 pollici, da marzo l’utilizzo dei phablet era salito al 20 per cento con gli altri scesi al 59 per cento.

Evidentemente questa tendenza è stata anche spinta da Apple con il suo iPhone 6 Plus in vendita dallo scorso autunno, ma i dispositivi con schermo grande sono molto più utilizzati da utenti Android (36 per cento) contro solo il 4 per cento degli utenti iOS. Android va molto peggio invece sui tablet con solo un 3 per cento di quota. Insomma se è vero che i Phablet si stanno fagocitando i tablet, lo è ancor di più tra gli utenti Android. Date un occhio alle slide qui sotto per comprendere tutti gli altri numeri.