pettegolezzo fa bene

Perchè il pettegolezzo tra uomini e donne è così diffuso? Il gossip aiuta a dimenticare i problemi e fantasticando su quelli altrui si allontana lo stress

Mai parlare male degli altri. Eppure a tutti livelli il pettegolezzo è sempre più diffuso. Invidie e gelosie riguardano gente comune, uomini politici o dello spettacolo. Certo il gossip può rovinare qualche carriera politica e non solo. Lo insegna la storia e tante vicende recenti. Ma cosa c’è dietro questa esigenza tutta umana di raccontare storie sugli altri?

Il fatto è che dopo un pettegolezzo tra amici al posto di sentirsi in colpa, la coscienza si sente appagata e tranquilla. Il motivo? A indagare su questo comportamento tanto in voga nella nostra società sono stati gli esperti della University of California di Berkeley (Usa). Il loro studio è stato pubblicato sul Journal of Personality and Social Psychology. In pratica secondo gli studiosi quello di riferire dei fatti altrui è un modo per alleggerire la propria mente. Attraverso il chiacchericcio sugli altri si cerca conforto nelle persone vicine e soprattutto ci si allerta per non commettere gli stessi errori.

Pettegolezzo a fin di bene?

Insomma per gli amanti del genere fare del pettegolezzo non significa solo denigrare, mettere in cattiva luce qualcuno o gettare discredito. Nella comunicazione interpersonale è un modo per riferire comportamenti poco raccomandabili riscontrati all’interno di una comunità. E’ un meccanismo psicologico ricorrente se ci pensiamo bene: cosa c’è di più liberatorio che svelare a un amico del presunto tradimento di un conoscente?

Alla base del pettegolezzo secondo gli esperti c’è una sorta di compensazione che allontana il senso di colpa e insieme la condizione di stress a cui si è soggetti. Così come è inutile e a volte stupido il gossip riferito al mondo dello spettacolo e ai personaggi alla moda, per gli psicologi esisterebbe quindi un pettegolezzo fatto a fin di bene. Parlando a ruota libera di vizi e virtù delle persone vicine si allertano gli altri amici per prevenire comportamenti poco accettabili nel gruppo.

Esiste una terapia del pettegolezzo positiva per lo spirito? Chissà, meglio comunque non esagerare. Una sana spettegolata liberatoria a fin di bene ogni tanto può essere una cura contro lo stress ed facilmente accettabile. L’importante è darsi delle regole di buona educazione, rimanendo nei limiti della decenza e della salvaguardia altrui. Ancora una volta il fatto di poter condividere e parlare con qualcuno in un clima di socialità può essere il modo migliore18 per stare meglio.