Pet therapy con cane e ragazza

La Pet therapy è una terapia basata sul contatto con gli animali per la cura di disturbi fisici o mentali. La teoria riabilitativa comprende l’iterazione con animali come gatti, cani, cavalli e altre specie domestiche: quali i benefici?

La Pet therapy, definita come co-terapia, è basata sul rapporto uomo animale che può essere anche molto coinvolgente dal punto di vista psicologico e fisico. Chi è padrone di cani e gatti, o ama andare a cavallo, sa quanto questi animali possano offrire compagnia ed essere compagni fidati con cui stabilire un legame anche molto profondo e non solo.

La Pet therapy parte dal rapporto speciale con gli animali domestici e può essere un valido aiuto per chi soffre di varie patologie anche importanti che necessitano di particolari attenzioni. Hanno un ruolo il semplice contatto fisico, fino all’ascolto e allo scambio che gli animali da compagnia possono donare. Questo tipo di benefici, che sicuramente esistono a livello inconscio in ogni padrone di animale, viene operato su base medica da operatori specializzati. Il loro compito è mettere al centro la passione verso i cuccioli per tradurla in legami affettivi forti e concreti capace di favorire la guarigione di grandi e bambini.

Wikipedia Spiega la ragione per cui utilizzare gli animali come coadiuvanti delle normali terapie mediche può essere di grande aiuto. La suddivisione è tra cani, gatti, pesci, uccelli, piccoli, esotici, ognuno con la propria specificità terapeutica.

Cani e gatti migliorano la salute

Recenti studi, come quello realizzato dal Dipartimento di Scienze Mediche dell’Università di Uppsala in Svezia, affermano come la semplice compagnia di cani e gatti non solo possa migliorare la salute, ma addirittura aumentare l’aspettativa di vita dei padroni. La presenza di un cane in famiglia d’altronde migliora l’attività fisica delle persone con grandi benefici a livello cardiovascolare. Forse non a caso l’attenzione dei ricercatori si è fermata sui cani da caccia. In generale i padroni di un cane sarebbero costretti ad uscire di casa più frequentemente, non solo godendo dei benefici del camminare, ma anche stabilendo positivi contatti sociali.

Avere un gatto ugualmente comporta una serie di benefici scientificamente comprovati. La compagnia dei gatti è diversa da quella dei cani, ma pur essendo animali indipendenti, certo le coccole non mancano. La loro semplice presenza riduce i livelli di stress e ansia, favorendo un sonno migliore, mentre i suoni che emettono i felini sembra abbiano un effetto positivo addirittura sulle ossa umane. Chi ha bambini non deve avere paura dei peli dei gatti, dato che la loro presenza riduce le allergie.

Benefici pet therapy

La pet therapy va ancora oltre il semplice possesso di un cane o di un gatto, che pure offre vantaggi psicologici per i meccanismi che vengono a crearsi all’interno dell’equilibrio famigliare. La presenza di un animale in questo caso è somministrata dal medico o terapeuta, che sceglie una esemplare adatto sotto il profilo igienico e opportunamente addestrato per aiutare il paziente a guarire da disturbi psicologici o fisici.

I benefici della pet therapy sono comprovati in ambito medico. La compagnia di un animale non è ovviamente la panacea di tutti i mali, ma si possono raggiungere risultati adeguati ad aspettative realistiche di riabilitazione. Il campo di cura può riguardare il miglioramento di capacità motorie in seguito a traumi, o una serie di benefici a livello mentale che vanno dallo sviluppo di una maggiore autostima, alla cura della depressione o alla riduzione dell’ansia.

Ministrero Salute Significato di Pet Theraphy e animali terapeutici. Guida alle attività orgabizzate da enti e scuole su tutto il territorio italiano. Nel sito tutte le informazioni sugli obiettivi e i percorsi attivi.

Siua Centro di formazione e ricerca sulla relazione tra l’uomo e le specie animali attraverso uno studio scientifico approfondito della mente dell’animale. Notizie, gallery ed eventi per operatori, educatori ed istruttori cinofili, consulente relazione felina, operatore di zooantropologia didattica.

Cani disabili più sensibili

Come abbiamo visto nella pet therapy i migliori amici dell’uomo sono capaci di trasmettere amore in ogni occasione. Ma ancora di più cani e gatti che hanno subito traumi e vivono una situazione di disabilità, come la cecità o la sordità. I cani disabili sono una fonte inesauribile di amore e aiuto anche di persone che hanno subito soprusi e violenze.

Xander ad esempio è un carlino cieco fin da piccolo ha avuto la certificazione pet therapy, capace di regalare un sorriso ai bambini e donne che hanno subito violenze. Il suo è stato un vero fenomeno con tanto di sito web e pagina facebook. All’età di dieci mesi a causa di un trauma cranico ha perso entrambe gli occhi e con la sua attività benefica è stato protagonista sulle pagine d’informazione di molti siti web, dagli Stati Uniti fino a noi.