pensieri e domande

Musica jazz, rock, pop, classica: ma vi siete mai chiesti cosa sia davvero la musica? Tranquilli, non vogliamo rovinarvi la giornata, abbiamo solo preparato un mix di pensieri sulla musica per chi ha voglia di riflettere su passato e futuro.

A dire il vero, prima si dovrebbe capire una cosa sull’argomento: chi può parlare di musica con più cognizione di causa, chi la suona o chi la ascolta? oppure i giornalisti, i critici musicali o chi la insegna nelle scuole? Ma se invece fosse solo questione di comunicare un prodotto, oppure di soldi, business… mercato oppure marketing? Intanto per ora metteteci il naso, anzi, le orecchie o forse gli occhi leggendo i pensieri sulla musica qui di seguito.

“La televisione è vissuta un po’ come la radio: lo spot deve catturare l’attenzione e la musica è uno degli elementi che restano più impressi. Per questo le scelte dei creativi sono sempre mirate, in fondo la canzone serve semplicemente a promuovere un prodotto.”
Produttore tv

“Fra le arti la musica ha un posto preminente, essa non deve mirare al divertimento ma a formare armoniosamente la personalità dei futuri cittadini temperandone le passioni”
Platone, 427-347 a.c

Il 45,4% degli acquirenti di dischi ha un titolo di studio di licenza media inferiore, il 34% un diploma, il 4,3% è costituito da laureati e il 15,6% non ha alcun titolo di studio. La condizione professionale degli acquirenti di dischi è così suddivisa: 25,4% studenti, 19,4% operai, 19,1% lavoratori dipendenti, 12,7% lavoratori autonomi, 9,4% casalinghe, 7,3% disoccupati, 6,7% pensionati”
Dati Ac Nielsen

“Attraverso una serie di accorgimenti e strumenti, si può portare chiunque a un livello di visibilità e di successo più che buono, un 8 se fossimo a scuola. Il passaggio all’eccellenza, al 10 e lode per intenderci, e il mantenimento della notorietà ad alto livello dipendono unicamente dalle capacità personali”
Agenzia Marketing

“La musica ci è data per mettere un ordine nelle cose bisogna passare da uno stato anarchico e individualista a uno stato perfettamente cosciente, pieno di garanzie di vitalità e di durata”
Igor Stravinsky

“L’uomo sacrifica l’individualità inserendosi nella regolarità di ciò che ha successo e fa quel che tutti fanno per il fatto fondamentale che dovunque e in tutta la produzione standardizzata dei beni di consumo si offre all’individuo sempre la stessa cosa.”
Theodor W. Adorno

“Quando il mondo si trova in una fase di grande crisi la reazione dell’industria dell’entertainment è quella di offrire semplici vie di fuga dalla realtà. E mentre le case discografiche realizzano prodotti rassicuranti, Hollywood sforna commedie a sfondo sentimentale. La missione delle Major è proprio quella di schivare la realtà e di non far pensare il pubblico.”
Julien Temple

“Il talento è la capacità di imparare. Il genio è la capacità di evolversi.”
Arnold Schoenberg

“Chi conosce la scienza sente che un pezzo di musica e un albero hanno qualcosa in comune, che l’uno e l’altro sono creati da leggi egualmente logiche e semplici.”
Anton Cechov