ragazzi allenamento

Che male c’è a scaricare canzoni gratis? E’ normale e lo fanno tutti. Questa è la risposta più diffusa tra i giovani al problema della pirateria musicale

Mentre nelle conferenze di tutto il mondo dedicate ai rappresentanti del music business si cerca una soluzione per come far riflettere i più giovani sul valore della musica sia da un punto di vista economico che sociale e culturale, l’autorità competente per le società di comunicazione nel Regno Unito Ofcom ha diffuso dei dati che testimoniano come la strada per rendere le persone e i più giovani consapevoli in questo settore sia ancora lunga, se non una battaglia persa in partenza o del tutto ancora da iniziare.

I risultati della ricerca dicono infatti che il 44% dei ragazzi tra 12 e 15 anni pensano che il file-sharing dovrebbe essere legale e che sia quindi perfettamente lecito e normale avere la possibilità di scaricare musica e film gratis. Solo la minoranza del 38% ritiene invece che il peeer to peer dovrebbe essere considerato e trattato come pratica illegale, mentre il 18% non ha una opinione. Le femmine sembrerebbero in maggioranza tra chi ritiene che il file sharing dovrebbe essere legale. Un quarto dei ragazzi tra gli 8 e i 12 anni ha un account su Facebook, MySpace o Bebo anche se ciò non sarebbe possibile in quanto l’età minima per iscriversi è 13 anni.