Elezioni partiti italiani

A giudicare dallo scarso interesse per la politica non è un gran momento per i partiti italiani. Oltre un quarto dei cittadini sopra i 14 anni se ne disinteressa completamente, mentre solo il 10% dei cittadini è attivo politicamente. Se molti italiani non vanno più a votare è perchè non di rado lo spettacolo che arriva dal Parlamento e le notizie che ogni giorno leggiamo sui giornali di politica interna lasciano perplessi o molto peggio.

Più che parlare di idee, e cercare accordi e compromessi sulla base di programmi condivisi per il bene della collettività, spesso i partiti italiani litigano, confezionano slogan seguendo sondaggi di comodo, oppure cambiano coalizione e si spostano da una parte all’altra dello schieramento per convenienza. Il risultato è che gli elettori non capiscono più nulla e la stessa politica perde di credibilità con rischi per la stessa democrazia. Ma oggi ha ancora senso parlare di destra e sinistra?

Indice

Partiti di sinistra e destra

Dal 1946 l’Italia è una repubblica parlamentare e alcuni partiti italiani hanno un storia molto lunga. Altri gruppi sono nati da pochi anni e magari già scomparsi. Finita l’era dei blocchi storici di centro, sinistra e destra rappresentati da Democrazia Cristiana, Partito Comunista e Movimento Sociale, oggi è tutto un fiorire di sigle che si rifanno in qualche modo a quella storia senza però avere quel radicamento sociale ed ideale.

Per rispondere al dubbio “Cos’è la destra e cos’è la sinistra” citando le parole di una canzone di Giorgio Gaber, conviene andare alle origini. La divisione tra i due schieramenti che si possono definire genericamente più progressisti e tradizionalisti, arriva dalla rivoluzione francese. Nel 1789 all’Assemblea nazionale riunita per scrivere la nuova costituzione, chi aveva una visione più radicale al cambiamento era seduto alla sinistra del presidente dell’assemblea.

Nei decenni e secoli successivi alla rivoluzione francese fino ad arrivare ad oggi, destra e sinistra in tutta Europa sono diventate categorie di identità politica, una più legata al popolo e l’altra espressione di sentimenti nazionali e liberali. Si tratta di definizioni sempre fluide che con il tempo hanno perso i loro connotati di distinzione sociale, tanto che i partiti progressisti oggi hanno più successo nelle grandi metropoli e nei centri storici ad alto reddito.

Populismo e crisi politica

Il punto è che tra tutti i partiti italiani gli elettori cominciano a non capire più quali siano le differenze sostanziali tra destra e sinistra. Quali sono le idee di base delle coalizioni? Finita la campagna elettorale, in cui tutti i leader politici nei programmi di informazione e sui media espongono grandi idee, chi sarà in grado di mantere le promesse? Chi offrirà davvero posti di lavoro, diminuirà le tasse e saprà gestire il fenomeno dell’immigrazione?

Al di là degli interessi di parte o di personali convinzioni identitarie magari ereditate in famiglia, è difficile capire quale linea politica sia davvero capace di migliorare la situazione economica, culturale e sociale. In mancanza di risposte serie, la vera novità degli ultimi anni sono i partiti politici populisti nati sull’onda della protesta e che oggi, facendosi portavoce delle paure e dei desideri della gente, godono di grande successo in Italia e in tutta Europa.

Non ultimo anche i leader più capaci e preparati, per convincere elettori sempre più volatili e non iscritti a nessun partito, devono fare i conti con le tendenze veicolate sui social network e con una disinformazione che si fa propaganda. Ma gli stessi partiti italiani sono divisi in mille correnti e al posto di rappresentare e interpretare gli interessi del popolo, sono sistemi verticistici senza progettualità a lungo termine, che vivono un perenne tempo di elezioni.

Partiti italiani sinistra

Al cittadino sfiduciato ma consapevole del ruolo fondamentale della politica nelle scelte che riguardano la vita di tutti gli individui, non rimane che conoscere meglio programmi e leader. Partiamo dall’elenco di partiti di sinistra e centro che si presentano alle elezioni per cercare di eleggere un loro rappresentante come capo del Governo e del Consiglio dei ministri.

Partito Democratico Fondato nel 2007 dalla fusione di Ds e Margherita, è il proseguimento dell’esperienza dell’Ulivo di Prodi

Azione Associazione politica di stampo progressista fondata da Carlo Calenda che si discosta da alcune scelte interne al Partito Democratico

Sinistra Italiana Raccoglie le istanze di partiti minori della sinistra parlamentare a partire uguaglianza sociale, antifascismo e ambiente

Articolo1 Movimento democratici progressisti, partito politico di sinistra fondato nel 2017 da una scissione dei Democratici, si batte per una società equa fondata sul lavoro

Verdi Federazione dei Verdi, partito politico italiano nato nel 1986 e schierato a sinistra, dove promuove istanze ambientaliste, ecologiste e pacifiste

PiùEuropa Nato dalla fusione tra partito radicale e movimento forza Europa con Emma Bonino si batte per tematiche sociali (fin vita, ius soli, maternità surrogata)

Italia Viva Schieramento liberale e riformista fondato nel 2019 da Matteo Renzi dopo la sua fuoriuscita dal Partito Democratico di cui è stato segretario nazionale

Potere al popolo Partito politico italiano schierato a sinistra, nato nel 2017 dalla fusione di una serie di partiti di sinistra alternativi al Partito democratico

Partito Socialista Lo SDI appartiene all’area della sinistra moderata, si rifà all’esperienza dello storico Partito Socialista Italiano ispirato al riformismo socialista e socialdemocratico

Italia dei Valori Movimento politico italiano fondato nel 1998 da Antonio Di Pietro, ex magistrato del pool di “Mani Pulite”, per rappresentare la questione morale della società italiana e un’idea della politica legata alla trasparenza e all’onestà

Partiti politici centro destra

I partiti di destra italiani sono storicamente legati al liberalismo e ad una idea di nazione, ancora oggi si fanno portavoci di istanze legate all’identità. Gestione dei flussi migratori, difesa della produzione nazionale e uno sguardo privilegiato al mondo produttivo, riduzione delle tasse e sostegno alla natalità e sicurezza sono alcuni dei temi più rilevanti che presentano alle elezioni.

Lega Nord Confederazione di movimenti politici autonomisti, con Umberto Bossi ha saputo crearsi un importante ruolo politico. Archiviate le istanze secessioniste, punta ad un progetto di Stato federale che possa valorizzare le culture territoriali del nord

Fratelli d’Italia Fondato nel 2013 in seguito alla scissione con il Pdl è guidato da Angelino Alfano e vi aderiscono ex parlamentari del partito della libertà

Forza Italia Nato nel 1994 ad opera di Silvio Berlusconi, si ripresenta con questa sigla dopo la rottura del Pdl nato per unire il centro destra italiano, è il principale partito con ideali di ispirazione cattolico-liberale che aderisce al Partito Popolare Europeo

Alternativa popolare Fondato nel 2013 in seguito alla scissione con il Pdl è guidato da Angelino Alfano e vi aderiscono ex parlamentari del partito della libertà

Udc Unione dei Democratici Cristiani e di Centro, partito politico italiano di centro fondato da Pier Ferdinando Casini nel 1994 su valori cari al cristianesimo democratico e alternativi a quelli di sinistra

Movimenti politici italiani

Lo scarso appeal della politica e la crisi dei partiti italiani verticistici nei primi anni del 2000 ha permesso lo sviluppo di associazioni di persone riunite dal basso che si sono presentate alle elezioni riscuotendo un grande successo. Si tratta di movimenti liquidi in cui convergono varie idealità inizialmente concentrate su temi specifici e che solo successivamente si mettono alla prova nella gestione più generale della vita sociale politica.

Movimento 5 Stelle È nato nel 2009 con a capo Beppe Grillo per andare contro le logiche dei partiti politici italiani tradizionali. Nel 2013 ha ottenuto un grande successo vincendo le elezioni. Ritenuto un movimento populista, promuove la democrazia diretta e non è dichiaratamente di destra o sinistra, abbracciando temi cari ad entrambi gli elettorati

Radicali Italiani Movimento politico italiano fondato nel 2001 da Marco Pannella ed Emma Bonino i leader capaci di cavalcare istanze di carattere liberale, liberista e libertario

Südtiroler Volkspartei E’ il Partito Popolare Sudtirolese che rappresenta le minoranze tedesche e ladine dell’Alto Adige

Partito Umanista Si batte per la difesa dei diritti fondamentali dell’uomo contro le ingiustizia del sistema economico basato sul neoliberismo. Non ha appoggiato ufficialmente nessuno dei due schieramenti

Partito dei Pensionati Fondato nel 1987, porta avanti le istanze del pensionato e nel perseguimento di alcuni suoi obiettivi basilari

Leader partiti politici

Il compito dei leader dei partiti politici non è litigare in televisione, ma dare risposte e fare scelte che condizionano la vita di tutti. Spesso ciò non accade con i risultati che tutti abbiamo sotto gli occhi: scandali di ogni genere hanno allontanato la gente da uno gestione pubblica cardine della democrazia. Tutti i politici famosi hanno un profilo social, altri presentano su siti online le loro biografie, idee e programmi di governo e opposizione all’interno del Parlamento. Diamo uno sguardo alle loro pagine per conoscere più da vicino storia e formazione di uomini che dovrebbero lavorare per il bene comune.

Nicola Zingaretti Il sito personale del segretario del Partito democratico con storia politica e un blog con le ultime notizie su idee e programmi

Matteo Salvini Leader della Lega Nord, si presenta ai suoi elettori con molteplici iniziative e li esorta a votare per lui. Fotografie e comunicati sono riportati online

Luigi di Maio Esponenti di spicco del Movimento 5 Stelle continua la sua battaglia con un blog su cui è possibile indagare sulle posizioni di politica interna

Matteo Renzi E’ stato il più giovane Presidente del Consiglio dei ministri dall’unità d’Italia. Biografia e iniziative, programmi, eventi prossimi e futuri

Silvio Berlusconi è il controverso leader di Forza Italia che ha governato per un ventennio interpretando la voglia di cambiamento degli italiani

Emma Bonino Sito ufficiale della donna italiana famosa per tante battaglie politiche per le quali ha ricevuto numerosi riconoscimenti: sono riportati articoli, iniziative ed eventi

Pietro Grasso E’ stato Presidente del Senato della Repubblica Italiana: discorsi, comunicati, rassegna stampa, foto sono solo alcune delle voci presenti

Beppe Grillo Notizie, video, informazioni e molto altro nel blog del più atipico tra i politici italiani, ex leader indiscusso del Movimento 5 Stelle ed ora ideologo e portavoce

Romano Prodi Carriera accademica e istituzionale di un personaggio importante tra i politici italiani. Biografia, articoli, comunicati sono riportati sul sito

Massimo D’Alema Biografia, pubblicazioni, interventi, documenti, dichiarazioni ed interviste di un politico che è stato tra i principali esponenti del Partito Democratico

Fondazioni politiche italiane

Le fondazioni Politiche sono diffuse in tutto il mondo e nascono come filo capace di unire istituzioni e cittadini. In America partito repubblicano e democratico utilizzano queste associazioni per raccogliere fondi e finanziare la campagna elettorale. In generale si propongono come laboratori culturali capaci di mettere in contatto i protagonisti del mondo politico, economico e culturale di area laica, cattolica e liberale.

Il compito delle fondazioni politiche impegnarsi su alcuni temi principali della società. Propongono idee su salute e benessere, cambiamento climatico, sviluppo economico o miglioramento delle opportunità per ragazze e donne. In Italia cosa sono e cosa fanno realmente? Possono essere veri punti d’incontro di idee e laboratori politici, o semplici succursali dei partiti a cui fanno capo diverse correnti.

Le fondazioni politiche italiane sono circa una sessantina. Uno dei motivi della loro diffusione, oltre a stimolare pensieri e riflessioni, è molto più prosaicamente fare lobby e creare gruppi di potere, sotto tutti i punti di vista. Fanno capo a leader e personaggi politici e si propongono di elaborare studi e proposte nei settori economici amministrativi, nella ricerca e innovazione che comprendono l’educazione scolastica ed universitaria. Ecco un elenco di alcune delle più importanti.

Italiani Europei Associazione nata per promuovere studi e ricerche sul riformismo europeo e per creare una nuova classe dirigente politica in Italia

Magna Carta Sito ufficiale di una delle fondazioni politiche basate su un approccio liberale ai problemi di attualità. Promuove una politica che esalta e libertà e dignità di ogni individuo di ogni nazionalità

Fondazione Res Publica Alternativa all’ideologia socialista questa fondazione che vuole unire l’area laica e l’area cattolica grazie alla componente liberale

Italia decide Sito ufficiale di una delle fondazioni politiche che vogliono migliorare il Paese attraverso un accordo e uno scambio di idee tra le istituzioni e non solo

Fondazione Einaudi Centro di ricerca che promuove il liberalismo fondato nel 1962 da G. Malagodi. Ha lo scopo di diffondere l’interesse per lo studio di problemi politici economici, con particolare riferimento ai loro presupposti storici e alla loro incidenza sulla vita sociale

Fondazione Gramsci Promuove studi e ricerche sull’opera e il pensiero di Antonio Gramsci, sulla storia italiana e internazionale del ventesimo secolo, sui caratteri economici, socio-culturali e politici della globalizzazione

Critica liberale Realizzazione il mensile “Critica Liberale” e del trimestrale “Gli Stati Uniti d’Europa” e cura iniziative per discutere di politica, attualità, cultura, società, economia con Lezioni di Norberto Bobbio sui Percorsi di cultura liberale

Liberta e Giustizia Nato da un gruppo di intellettuali e cittadini insoddisfatti dello stato del Paese alla ricerca di una via per far valere il loro impegno civile, un luogo per discutere serenamente e creare occasioni di approfondimento e di documentazione sui fatti fondamentali che stanno mettendo in crisi la nostra democrazia

Centro Gobetti Istituto culturale specializzato nello studio della storia e del pensiero politico del ‘900. E’ stato fondato nel 1961

Associazione Rousseau Non è ancora una fondazione ma è la piattaforma online utilizzata dal movimento 5 stelle per gestire le scelte anche con votazioni dirette