Dopo il primo uomo sulla Luna, il primo uomo giù dalla luna… Si chiama Felix Baumgartner, il paracadutista o base jumper che si è buttato da 25.554 metri. Non è il record, lo scopo è diventare supersonico.

25 chilometri di volo libero con un casco e una tuta pressurizzata, una bella impresa non c’è che dire. Ma non per il 42 enne paracadutista Felix Baumgartner, che quest’estate tenterà di battere il record che attualmente è di 31.332 metri e resiste dal 1960 detenuto dall’americano Joseph Kittinger con il progetto ‘Excelsior III’. Lo scopo di questo nuovo progetto ‘Red Bull Stratos’ in realtà non è solo portare Baumgartner a superare il record di caduta libera fino ad oltre 40 chilometri, ma portare il primo uomo, dopo 35 secondi di volo, a superare la velocità del suono in caduta libera.

Felix Baumgartner che detiene alcuni record di salto dagli edifici più alti del mondo viene portato a queste altezze stratosferiche da una capsula collegata ad un pallone areostatico e si sta preparando all’impresa da due anni con uno staff di collaboratori che comprendono lo stesso Kittinger ed alcuni esperti della Nasa. Non c’è solo il record, è innegabile il valore scientifico dell’impresa. Gli scienziati sono curiosi di sapere cosa succede all’organismo che vola fuori da un veicolo ad una velocità di 1300 chilometri all’ora.