ostello bello milano

Gli ostelli poco ospitali e adatti a un pubblico di soli giovani con lo zaino in spalla sono solo un ricordo, oggi chi decide di organizzare una vacanza all’insegna del divertimento e confort sceglie un ostello bello e trendy, economico ma attento al design e alla sostenibilità ambientale

Le parole d’ordine per l’ostello del futuro sono riqualificazione, design e confort. I nuovi ostelli sono costruiti e arredati con materiali low cost che non dispiacciono e anzi, uniti a materiali di riciclo danno un tocco di personalità all’ambiente e rendono confortevole locali dove persone di tutte le età e provenienza si ritrovano per la colazione, prima di andare ad ascoltare un concerto o solo per pianificare una giornata in compagnia in giro per la città.

Anche l’identikit del viaggiatore che si rivolge all’ostello bello come soluzione delle proprie vacanze cambia profilo: al giovane under trenta con zaino in spalla, budget limitato e senza pretese, si fa strada il turista anche benestante in cerca di un luogo curato, divertente e aperto al mondo in cui trascorrere un poco del proprio tempo magari conoscendo gente simpatica e stimolante.

In genere le offerte per una sistemazione con pernottamento possono essere più o meno economiche: dalle camere collettive (a partire da 23 euro) fino alle singole (dalle 80 euro), mentre il bagno può essere interno o in condivisione. Conviene comunque informarsi in anticipo su dove è posizionato l’ostello e come è organizzato per usufruire al meglio degli spazi a disposizione: non esiste una regola, ognuno fa in modo diverso.

E per quanto riguarda il pernottamento in ostello di famiglie con bambini? Per questioni di comodità meglio prenotare una stanza privata se il bambino è ancora piccolo, mentre se i figli sono già teenager si può scegliere una stanza in condivisione, anche come esperienza che abitua al confronto. Inoltre, qualunque sia la soluzione adottata, il prezzo per dormire in un ostello economico in città rimane inferiore a qualsiasi hotel o albergo e può essere una bella esperienza per crescere.

Ostello bello e trendy in Italia

In Italia a Venezia è il Generator Hostel, l’ostello il più conosciuto dai viaggiatori di tutto il mondo. Si trova sull’isola della Giudecca a cinque minuti di battello da piazza San Marco ed è una struttura riqualificata da un vecchio magazzino, diventato il punto di riferimento per chi ama il design stile retrò: curato nei particolari, oltre agli spazi dove dormire è possibile assistere a concerti, mostre ed eventi o anche solo prendere un caffè o in aperitivo.

A Milano si respira un’aria sempre più internazionale anche in nuove realtà magari un poco più periferiche ma in continuo divenire. Ad esempio nei pressi della Fondazione Prada nella zona dell’ex scalo ferroviario di Porta Romana c’è la foresteria della Cascina Cuccagna, un bellissimo spazio capace di riunire città e campagna, e il Madama Hostel Bistrot ricavato dagli ex locali di una caserma di polizia e riadattati secondo una politica low cost di riciclo e gusto minimal. Un luogo ospitale che oltre ad offrire camere condivise miste, private, doppie e diversi servizi tra cui noleggio delle biciclette è aperto al pubblico come bar e pranzo di ristoro oltre ad organizzare serate a tema di cucina.

Sempre a Milano tra i più conosciuti figura l’Ostello Bello (ha due sedi, in zona stazione Centrale e in Carrobbio) ideale anche per incontrare amici, prendere un aperitivo o un brunch. A Roma è da segnalare il The Yellow in una posizione centrale che assicura facili spostamenti, mentre a Firenze si trova il Plus Florence sempre vicino al centro, oltre a essere un luogo ideale anche per rilassarsi con sauna e bagno turco compresi nel prezzo.