smartwatch

Quando vi squilla il telefono passate mezz’ora a cercarlo nelle tasche o nella borsa, oppure non sentite mai quando arrivano sms, messaggini e via dicendo? Ci pensa Pebble, uno dei nuovi orologi digitali da polso.

Tra i primi Smartwatch e orologi digitali presentati sul mercato, Pebble ha rubato la scena ai più blasonati marchi come Sony vendendo 275.000 pezzi e 1 milione di App dedicate. Al costo di circa 150 dollari, Pebble si connette a un iPhone o a un telefono Android in modalità wireless via Bluetooth e visualizza le notifiche e le anteprime di chiamate, messaggi ed e-mail. Inoltre può servire per controllare e gestire la riproduzione di musica su un telefono mostrando titolo della canzone, artista e informazioni sull’album che si sta ascoltando.

Pebble, che serve ovviamente anche per leggere l’ora, è realizzato da una startup della Silicon Valley che ha raccolto dieci milioni di dollari grazie a Kickstarter ed è in continuo sviluppo grazie a nuove applicazioni per smartphone che utilizzano le sue caratteristiche. Particolarmente utili quelle dedicate allo sport dal running o alla bicicletta, per leggere velocità e altre informazioni sulla propria performance.

L’orologio digitale si presenta con 4 pulsanti sui lati che servono per scorrer il menu, mentre la tecnologia dello schermo è simile a quella degli e-reader, in bianco e nero con retroilluminazione che si accende quando si visualizza un avviso, si agita o si tocca l’orologio. Funziona con batterie ricaricabili che durano circa una settimana.

Pebble è solo uno tra i tanti orologi digitali con queste caratteristiche sul mercato. Mentre anche Apple entrerà nel settore con un suo iWatch, Sony ha sviluppato uno SmartWatch Android compatibile con schermo touch e caratteristiche simili, mentre anche Casio vende un orologio Bluetooth che avvisa se c’è posta , chiamate o sms in arrivo.