Cosa significa omeopatia e le cure con farmaci omeopatici sono davvero efficaci? Funzionamento, benefici ed effetti delle medicine alternative naturali per la cura di malattie e disturbi comuni in adulti e bambini

Il benessere naturale oggi veicolato in tutte le sue forme dai media, impone nuovi stili di vita e nella cura della salute aumenta l’utilizzo della medicina omeopatica in Italia e nel mondo. In pochi anni si è passati dal considerare l’omeopatia come sistema di rimedi basati su acqua fresca, fino a pensarla come unica soluzione curativa. Più consapevolmente non si tratta di opporre medicina tradizionale e naturale, ma di considerare il loro approccio complementare. Ma cosa sono davvero i farmaci omeopatici, sono davvero efficaci e quali sono le eventuali controindicazioni dovute alla loro assunzione?

Partiamo da un fatto su cui tutti gli esperti concordano: la medicina naturale non è la panacea di tutti i mali. E’ specificatamente indicata nella cura dei disturbi più comuni, dal raffreddore al mal di gola, fino alla tosse alle allergie, o è da affiancare alle cure tradizionali come integrazione efficace della ricerca del benessere. C’è chi la usa per aumentare le difese immunitarie nella soluzione dei malanni stagionali, ma il suo utilizzo si estende a scopi non propriamente medici, ad esempio per migliorare il sonno, dimagrire o curare la depressione. Cosa c’è di vero?

Significato omeopatia

Tutto parte dal concetto base che guida la medicina omeopatica: simile cura simile. I principi della medicina omeopatica derivano da una intuizione del tedesco Hahnemann del 1826: l’uomo non è malato perchè ha la malattia, ma ha la malattia perchè è malato. Da questo pensiero si assiste a una vera e propria elaborazione e codificazione dei principali disturbi da prevenire e curare in modo naturale. In pratica le sostanze che causano la malattia, a piccole dosi la possono anche risolvere, ma non solo.

L’aspetto fondamentale dell’omeopatia e dell’efficacia delle cure omeopatiche è prendere in considerazione il vissuto del malato, e questo è probabilmente il suo vero segreto. Il medico omeopata è generalmente più attento ad interpretare il malessere dei suoi pazienti, più disposto ad ascoltare la persona e gli stati d’animo e ad interpretare e riconoscere eventuali segnali di squilibrio dell’energia vitale che si possono manifestare sul piano fisico e mentale.

L’omeopatia non si basa su fondamenti scientifici e in campo scientifico le opinioni sulla sua efficacia sono discordanti sia per disturbi fisici che psicologici. Per creare il processo di ormesi, ovvero di stimolo e risposta ad un sintomo, i farmaci omeopatici utilizzano sostanze naturali di tipo vegetale, minerale o animale, fortemente diluite a seconda delle necessità del paziente. C’è chi considera i farmaci omeopatici semplici placebo, mentre altre ricerche basate su trial clinici ne sottolineano l’efficacia anche sugli animali. Tutti gli studi sono concordi nel ritenere le medicine naturali comunque senza effetti collaterali,

Uso di farmaci omeopatici

Tante mamme scelgono i farmaci omeopatici per curare le malattie dei bambini convinte che le controindicazioni siano minori.  In effetti i rimedi dell’omeopatia non hanno effetti collaterali ma favoriscono gli equilibri naturali dell’organismo e la capacità di combattere le malattie. Nei confronti dei farmaci omeopatici c’è da registrare la presa di posizione dell’Agenzia Italiana del Farmaco che dopo 22 ha reso pubbliche le sue valutazioni su quelli da registrare nel prontuario farmaceutico italiano. Il riconoscimento del 1995 come semplici rimedi non bastava più.

All’omeopatia premeva essere considerata alla pari della medicina convenzionale con tanto di indicazioni terapeutiche allegate ai medicinali che possono sostenere le cure tradizionali rafforzando la capacità di reazione dell’organismo e lavorando ad un livello profondo, senza fermarsi al sintomo. La capacità del medico omeopata è di sondare anche la situazione emotiva del paziente per individuare il rimedio più adatto con una indagine a 360° che riguarda l’aspetto fisico e mentale fatto di pensieri, paure e desideri.

Contenuto farmaci omeopatici

I prodotti omeopatici sono preparati secondo metodi particolari che assicurano diluizioni molto elevate di sostanze naturali capaci di provocare gli stessi sintomi della malattia. Gli ingredienti utilizzati sono piante, minerali e sostanze di origine animali. Prima si immergono in una soluzione alcolica per estrarre i principi attivi, poi la stessa viene diluita e dinamizzata. La diluizione con acqua distillata o soluzione idroalcolica e le scosse al contenitore per la dinamizzazione sono i due processi capaci di dare maggior efficacia al preparato.

Il livello di energia dei farmaci omeopatici dipende dalla concentrazione della sostanza originale. L’unità di misura per definire le potenze omeopatiche si trova nella scala decimale (rapporto 1:10 contrassegnato con la lettera D), centesimale (1:100 con CH) e infine per potenze più alte, le cinquantamillesimali (1:50.000 con LM) . Generalmente si utilizza una potenza di 5CH per trattare un tipico caso non grave o un rimedio specifico. Si aumenta la diluizione quando i sintomi sono più gravi o cronici. Ogni rimedio omeopatico viene prima provato su volontari per almeno un anno e poi messo a disposizione del pubblico.

Omeopatia funziona?

Sempre più studi e ricerche sostengono il ruolo dell’omeopatia come sostegno a molte malattie anche gravi. Per l’industria farmaceutica tedesca i farmaci omeopatici possono essere anche considerati come rimedi di ‘prima scelta’. In Inghilterra antidolorifici e antidepressivi basati sull’omeopatia saranno detraibili. Così anche la Svizzera si appresta a rendere l’omeopatia totalmente rimborsabile a tempo indeterminato, mentre in Francia lo è solo parzialmente. In Italia le aziende italiane dell’omeopatia devono seguire dei protocolli per uniformare i farmaci omeopatici a regole e condizioni economiche imposte dalla legge. Ecco alcune fonti reperibili in rete sul significato dell’omeopatia e sul suo funzionamento.

Terapia omeopatica Modalità di assunzione per avere il massimo risultato di granuli, gocce, fiale preparate secondo i principi dell’omeopatia. Il sito è curato dalla famosa azienda Boiron che mette a disposizione del pubblico informazioni utili per conoscere più da vicino i meccanismi che regolano la guarigione.

Omeoimo Dedicato all’omeopatia è diviso in due aree: una per i medici e una per il pubblico. Navigando è possibile consultare una pratica guida per risolvere i dubbi più frequenti riguardo ai rimedi naturali e provare a risolvere le patologie interessate.

Omeolink Punti essenziali per orientarsi nel caotico mare di informazioni sulle varie metodiche terapeutiche non convenzionali, in particolar modo sui rimedi della medicina omeopatica, con tutte le domande che questo metodo può far nascere.

Riza Una serie di articoli e spunti sull’omeopatia e le sue funzioni per favorire il benessere e curare disturbi di varia natura nell’ottica di un approccio globale alla salute meglio noto come visione olistica.