artista suona

Il mondo della musica ha sempre generato nuovi artisti capaci di sfruttare al meglio l’occasione arrivando alla notorietà con una singola canzone prima di scomparire nel nulla. Anche questa tendenza nell’era della musica 2.0 sta finendo. Un bene? Mica tanto, ecco perchè.

Proprio così, le famose stelle comete nella musica sono destinate a scomparire. Non che questo possa causare un grosso danno dal punto di vista artistico dato che la loro fortuna è stata quella di imbroccare un tormentone opportunamente veicolato dalla comunicazione, un meme virale come si dice ora a proposito dei fenomeni di internet che esplodono improvvisamente diventando celebri.

Parlando di classifiche internazionali le one-hit wonder della musica invece sono sempre più rare e non per una maggiore consapevolezza da parte del pubblico, ma solamente per un diverso modo di fruire e veicolare la musica tra vendite e streaming. Il grafico riportato qui sotto e realizzato da priceonomics rende molto bene l’idea del fenomeno partendo dal 1957, anno in cui Billboard Hot ha iniziato a stilare le sue classifiche, fino ad oggi.

Il motivo principale di questo calo delle stelle comete della musica riguarda la diminuizione di nuove canzoni che compaiono nella hit 100, ma non certo per mancanza di materia prima. L’industria musicale tende ad investire risorse laddove c’è già un artista di successo con un pubblico consolidato, per cui i brani in classifica durano molto più tempo: Katy Perry oggi sta in classifica quasi tre volte più dei Beatles.

grafico artisti musica da un solo successo

Questo ovviamente non è un bene perchè un sano ricambio generazionale potrebbe creare più opportunità per i nuovi artisti, ma non è detto che sia lo stesso pubblico dello streaming, sempre più sottoposto ad una offerta sconfinata e destabilizzante, a cercare e desiderare di essere coccolato con abitudini musicali consolidate. Le stesse radio per non perdere ascoltatori non creano più tendenze ma offrono ciò che vuole il pubblico, ovvero sempre gli stessi artisti e canzoni famose.

In ogni caso, sia che la si consideri come frutto di una imposizione del mercato piuttosto che di una scelta da parte dei consumatori, è certo che di nuovi artisti capaci di entrare nei primi posti delle classifiche ce ne sono sempre meno. L’industria della musica per tirare a campare prende spunto dal cinema offrendo sequel a ripetizione ma sta comunque sempre solo al pubblico scegliere se ascoltarli o se cercare qualcosa di nuovo nello sterminato panorama della musica online.