Nonno con bastone

Una festa dei nonni dedicata agli anziani che sono sempre più numerosi nella società contemporanea. Persone attive e informate che possono donare il proprio tempo e avere un ruolo importante tra famiglia e comunità

In Italia gli over 60 sono sempre più numerosi. Ogni 100 giovani ci sono 157,5 anziani che spesso sono molto attivi. Si tratta di 12 milioni di nonni che si impegnano in molti campi, animati dalla voglia di mettersi in discussione, di imparare ed essere utili alla società. In particolare in Italia, in mancanza di altri supporti adeguati, nonni e nonne sono fondamentali all’interno delle famiglie. Possono sbrigare faccende domestiche e tenere a bada i nipoti mentre i genitori lavorano.

I nonni rappresentano e custodiscono la memoria collettiva della nazione e sono una figura sempre più importante anche nel mercato dei consumi. La terza età può essere una splendida opportunità per rimettersi in gioco con un nuovo lavoro o con le proprie passioni e non solo. Per questo in tutto il mondo nascono e si sviluppano nuove iniziative con progetti mirati per insegnare ai nonni le nuove tecnologie o ad usare il computer. Terzaetaonline è il sito dei nonni su internet, oramai attivo da oltre dieci anni come corso gratuito tenuto da ragazzi delle scuole per insegnare ai nonni l’uso del computer.

Basta poco per mettere i nonni a proprio agio anche nell’era degli smartphone attraverso una serie di app per anziani appositamente studiate. Contemporaneamente si studiano nuovi progetti. Dopo che il 2012 è stato proclamato dall’Unione Europea “Anno europeo dell’invecchiamento attivo e delle solidarietà tra generazioni” e nel 2013 gli anziani sono stati protagonisti dell’anno europeo dei cittadini, le iniziative si moltiplicano coadiuvate principalmente da associazioni no-profit attente all’ambiente e ai bambini.

In Italia la Festa dei nonni è stata istituita nel 2005, sull’esempio di quella americana già attiva dal 1978, e si festeggia il 2 ottobre, giorno in cui la chiesa cattolica celebra gli Angeli Custodi. Ma gli anziani partecipano a progetti cittadini tutto l’anno. Si va da adottare un nonno ad iniziative per insegnare ai bambini a coltivare un orto, dare ripetizioni, accompagnare i piccoli all’asilo o a scuola, leggere fiabe in biblioteca. Sono davvero tanti gli stimoli che si possono trovare per gli anziani che in Italia rappresentano oltre il 20% della popolazione.