notebook

Cresce la percentuale di lettori di news nel mondo tra carta stampata e digitale che registra un netto aumento nei Paesi Occidentali a cui per altro non corrispondono adeguati ricavi pubblicitari.

Secondo il rapporto annuale World Press Trends presentato al congresso mondiale dei quotidiani a Bangkok più della metà della popolazione mondiale si informa sia attraverso il cartaceo che online in digitale. Ma mentre i numeri sulla distribuzione dei quotidiani sono in attivo nei Paesi Asiatici e in Oceania, nel Nord America e in Europa si assiste al fenomeno dell’editoria digitalizzata su cui puntano gli editori del futuro.

Il problema è che la crescita su piattaforme digitali non è stata seguita da una conseguente crescita dei ricavi pubblicitari. Qual’è il motivo? Secondo gli esperti l’utente medio trascorre troppo poco tempo sul sito di news per assorbire anche i messaggi pubblicitari quindi la principale fonte di sostentamento viene a mancare. La sfida del futuro per gli editori è coinvolgere il più possibile il pubblico creando notizie di qualità, contenuti aggiornati e lanciando campagne di abbonamenti a pagamento.