neonati sentono rumori

Ancora prima di nascere i neonati sentono rumori e arrivano al mondo con una vasta esperienza di ciò che c’è intorno a loro, con particolare riguardo ai suoni, alla voce e alla musica che ascolta la mamma

Pensate che nella pancia della mamma un neonato non sia sensibile ai suoni circostanti, al tono della voce o alla musica diffusa negli ambienti ? Sbagliato, i neonati sentono rumori e agiscono consapevolmente già nei primi giorni di vita ai suoni ambientali e familiari e alle melodie ascoltate nell’ambiente prenatale, discriminando voce della madre e del padre e riconoscendo la voce della mamma da quello delle altre donne.

Lo affermano gli studiosi dell’Università di Helsinki (Finlandia) che hanno effettuato uno studio per verificare come e se i neonati sentono rumori. Nello studio si parla addirittura di un apprendimento uditivo fetale che comincia dalla 27 esima settimana dopo il concepimento quando i suoni esterni cominciano ad essere organizzati dalla corteccia celebrale in modo sempre più complesso, e prosegue fino alla nascita, quando i suoni vengono in qualche modo organizzati anche durante il sonno.

Pur essendo molto difficile analizzare quanti e quali suoni i neonati ascoltano e imparano prima della nascita, mediante prove sperimentali e analizzando le attività celebrali i ricercatori hanno scoperto che la musica e i suoni sono fondamentali già durante il periodo prenatale per facilitare l’apprendimento delle lingue in tenera età e fornire ai bambini una base importante per il loro sviluppo.

Se i neonati sentono rumori e riconoscono la voce della mamma,  anche l’esposizione prenatale alla musica ha effetti sia nel breve che nel lungo periodo migliorando la risposta neurale. Ovviamente vale anche il contrario, ovvero non è certo salutare per i nascituri frequentare luoghi pieni di rumori o con cattiva musica e ad alto volume. Una consapevolezza che evidentemente tutti i genitori dovrebbero avere…