lp vinile

Non è detto che la modernità abbia solo aspetti positivi. Mp3, peer to peer, iPod: se è vero che la fruizione della musica negli ultimi anni è diventata più semplice, dall’altra parte il declino dei cd sta facendo scomparire i negozi tradizionali e con essi se ne va una parte importante della nostra cultura e storia sociale. Per questo in America il 19 aprile ci sarà il ‘Record store day’, giornata per salvaguardare le piccole rivendite di dischi.

“Nessun luogo può cambiare la tua anima più dei piccoli negozi di dischi”. Ad affermarlo è Nick Hornby, autore di “Alta fedeltà”, romanzo di successo del ’95 ambientato proprio in un negozio di dischi di Londra. Lo scrittore è solo uno dei tanti personaggi famosi che hanno aderito all’iniziativa, insieme a stelle del rock come McCartney, Spingsteen, Gabriel, Moby e Green Day e ad attori e registi come Billy Bob Thorton e Cameron Crowe.

“Lunga vita ai negozi di dischi che sanno aprire la porta ad un mondo di sogni” osserva Crowe. Un mondo di sogni da condividere con persone in carne ed ossa e non solo con uno schermo del computer. E il 19 aprile anche tante migliaia di piccoli rivenditori indipendenti si sentiranno meno soli, uniti da un unico obiettivo e logo, insieme a decine di artisti che si esibiranno nei loro locali.

Non sarà solo un grido di dolore. Insieme alle cattive notizie c’è una speranza che arriva proprio dai vecchi dischi in vinile, le cui vendite in america sono aumentate del 25% nell’ultimo anno. Si tratta di un vero e proprio boom, anche se la fetta di mercato degli Lp rimane modesta, lo 0,2%, contro il il 15% dei download e l’85% dei cd. Certo sarebbe davvero buffo se fossero proprio gli lp a regalare ai negozi di dischi una seconda giovinezza.

Eppure la lista degli artisti che che stanno tornando al 33 giri è lunga: Elvis Costello, Radiohead, Nine Inch Nails, Pennywise… Per non parlare delle nuove raccolte in vinile di nomi come Elvis Presley, Miles Davis, Lou Reed, Simon & Garfunkel, Rolling Stones. I Metallica nel “Record Store Day” presenteranno la riedizione in vinile di due loro album classici esibendosi all’interno di “Rasputin Music”, negozio di San Francisco. Insomma, lunga vita ai negozi di dischi… a 33 giri!