mostra mito e natura

In mostra a Palazzo Reale di Milano 200 capolavori senza tempo ispirati alle bellezze naturali e ai miti greci: statue, bassorilievi, vasi dipinti, oggetti di lusso, mosaici e affreschi provenienti da Pompei e dalla Roma antica sono esposti in ordine tematico e cronologico per raccontare il rapporto del mondo classico con natura e mito.

Si parte da scene marine e storie mitologiche che decorano vasi a figure rosse e piatti di terracotta per passare al significato della natura come segno e metafora in cui esordisce nella sua bellezza essenziale la celebre lastra funeraria del Tuffatore da Paestum. Seguono giardini incantati, motivi naturalisti diversamente esposti ed esaltati su ornamenti e oggetti quotidiani e votivi.

Particolare è la raffigurazione del paesaggio rappresentato nelle case pompeiane con esempi di pittura illusionistica e giardini verisimili tipiche delle case romane. Incredibilmente ben conservati appaiono in tutto il loro splendore gli affreschi della Casa dal Bracciale d’Oro di Pompei sapientemente esposti e illuminati lungo il percorso della mostra.

Da segnalare l’esposizione eccezionale del ‘Vaso blu’ creato con la tecnica del vetro-cammeo di splendida fattura e il rilievo marmoreo Grimaldi per la capacità magistrale di resa della pecora con i suoi cuccioli immersi nell’ambiente naturale circostante. E ancora sculture importanti come la statua di Trittolemo il dio che ha insegnato all’uomo a seminare, senza dimenticare esempi di nature morte su mosaici e pittura parietale a cui vengono affiancati esemplari di semi, frutti, pani provenienti dagli scavi di Ercolano e Pompei. Inoltre è possibile ammirare un giardino esterno creato appositamente per la mostra con piante che si ispirano ai giardini delle case romane di 2000 anni.

Un’occasione per sottolineare ancora una volta l’importanza del legame con la natura e i suoi frutti, secondo le tematiche di Expo 2015 e ammirare opere d’arte inedite provenienti da importanti istituzioni come il Museo archeologico nazionale di Napoli, quello di Atene, il Louvre di Parigi, il Kunsthistoriches Museum di Vienna, il British Museum di Londra oltre da raccolte private, in mostra fino al 10 gennaio 2016.