nail art

Nail art è l’arte delle unghie lunghe colorate e curate come gioielli. Una moda arrivata dall’America che per la decorazione delle mani si affida a spa e saloni di bellezza specializzati diffusi in tutte le città e alla vendita di smalti fai da te

La nail art spopola nelle città italiane. Spa e centri estetici si diffondono ovunque per la decorazione e la cura delle unghie che si è imposta come segno di personalità delle donne di tutte le età. Diverse sono le tecniche utilizzate: micropittura, applicazione di gioielli e strass insieme ad una serie di processi di ricostruzione dell’unghia con decorazioni e coperture fashion.

Nail art cos’è? L’arte delle unghie è la definizione da cui partire per entrare in un mondo in cui la creatività si sposa con l’estetica. Presuppone l’utilizzo di specifici strumenti per poter decorare a regola d’arte una piccola placca cornea, dura e resistente a base di cheratina che non smette mai di crescere durante tutta la vita. Alla base c’è un’operazione accurata di manicure, indispensabile per preparare le unghie pulite, lucidate e rese il più lisce possibile per permettere una maggiore aderenza dello smalto, pittura o gel.

Nella nail art il risultato di avere unghie colorate perfette è affidato alla bravura e all’estro di chi svolge il lavoro. Dalla classica French manicure fino a veri e propri capolavori in terza dimensione, ognuno ha le proprie esigenze.

Quando nasce la nail art

La cura delle unghie è un rituale di bellezza antico che si perde nella notte dei tempi. Nell’antico Egitto le donne amavano dipingersi corpo, capelli e anche le unghie con prodotti vegetali così come in India, in una tradizione che dura fino ai giorni nostri. Sono stati i cinesi a valorizzare le unghie come simbolo di nobiltà e ricchezza. Per trovare i primi esempi di sobria manicure bisogna risalire all’Ottocento e Novecento.

Lo smalto sulle unghie vere o finte si diffonde dagli anni Venti, ma è nel 1930 che si assiste al vero boom. Nel 1976 nasce la French manicure ad opera di un americano, Jeff Pink, impegnato con le star di Hollywood. Le richieste di personale esperto si moltiplica nei saloni di bellezza dove lo spazio dedicato alla manicure con decorazione delle unghie diventa fondamentale.

Tendenze nail art

I colori degli smalti si moltiplicano ma è nel nuovo millennio che la moda del decorare le unghie raggiunge risultati impensabili e diventa vera arte. La nail art sfrutta la tecnologia nella preparazione dei materiali e soprattutto nel diffondere la moda con i social network. Fotografie, immagini, tutorial video e consigli su come acconciare le unghie hanno fatto il giro del mondo ispirando la creatività di chi preferisce il fai da te al salone di bellezza.

Dalla French manicure a due colori si sviluppa una galleria di possibili variazioni pronte ad assecondare le tendenze del momento. Sulle passerelle di moda, magazine e soprattutto su Pinterest le immagini sono esemplificative. A righe, pois, metallizzate, combinate con in un quadro astratto e non solo anche il figurativo vuole la sua parte. Fiori e motivi vegetali creati a mano o applicati già fatti, diventano protagonisti sulle unghie e si combinano tra loro in una varietà di modi e forme stilizzate.

Nail Spa crescono in Italia

I centri estetici dedicati alla cura e colorazione delle unghie in Italia sono un fenomeno recente, ma già dieci anni fa in America c’erano 60 mila nail Spa, 2500 solo a New York. Nella maggioranza dei casi si trattava di negozi gestiti da personale di origine orientale e cinese. Successivamente sono nati Saloni nail art riconosciuti come oasi di benessere curati nei minimi particolari, tra musica jazz e cocktail ricercati. A ognuno il suo stile. Dai più ricercati e raffinati in stile barocco a quelli minimali più attenti all’ecologia.

Nei saloni nail art italiani è fondamentale lasciarsi guidare dall’istinto facendo attenzione alla pulizia e all’ordine. Questo business ha invaso le città italiane con centri estetici con orario continuato gestiti in prevalenza da donne cinesi. Nei migliori saloni si usano tecniche, stili e attrezzature provenienti direttamente dal Giappone e lavorano artisti esperti attenti ai dettagli pronti ad realizzare progetti originali con sedute che possono durare anche tre ore. Si usano pigmenti puri e concentrati per giocare con i colori, tra smalti in gel per creare ombre giuste in sintonia con la carnagione e glitter dalle mille sfumature.

Quanto dura una nail art? L’unghia cresce di circa 1/10 di mm al giorno e normalmente si rinnova totalmente nel giro di circa 100 giorni, ma tutto varia secondo età e persona. Vale a dire che almeno una/due volte al mese è necessario un trattamento di bellezza per le unghie. Il business quindi è assicurato.

Come fare la nail art?

Per il fai da te ci sono kit base e accessori specifici. Il consiglio è preferire prodotti di qualità indispensabili per avere un buon risultato anche sulla tenuta. Serve pazienza perchè solo la pratica porta a buoni risultati. Esistono diverse tecniche per aiutare chi è alle prime armi. Si parte con la ricostruzione delle unghie in gel o con resine sintetiche per poi dedicarsi alla decorazione vera e propria.

Le Winxs Nail morbide americane sono pellicole adesive pronte per essere applicate direttamente sull’unghia. Basta applicarle e scaldarle con un phone per farle aderire e durano circa una settimana. Semplici adesivi e stencil per unghie sono valide alternative per un look personalizzato dell’ultima ora. Su internet ci sono molti tutorial video che aiutano a capire come muoversi, almeno all’inizio. Se poi si cerca l’ispirazione esiste anche un Museo di Nail art, il Nailpolis, dedicato all’arte di decorare le unghie. Una comunità virtuale di appassionati che si scambia progetti di ogni tipo, una vera galleria di opere d’arte.

Smalto con nail art

Quali smalti usare? Per colorare le unghie fondamentale è l’uso dello smalto adatto. Ce ne sono per tutti i gusti e prezzi con pigmenti in polvere, ultra sottili ed impalpabili. Da usare in coppia, dai colori brillanti, mat, glitterati, maculati, dorati, ultra brillanti, effetto graffiti e persino smalti in edizione limitata. Di seguito qualche esempio delle marche di make up e cosmesi più conosciute che si possono trovare in vendita nei negozi.

Dior Una serie di prodotti specifici epr colorare le unghie in modo creativo. Nuovi smalti per creare crea l’effetto coccodrillo sulle dita miscelando due smalti dai colori oro e cachi.

Yves Saint Laurent gioca sovrapponendo toni oro, grigio, ocra con finitura di nero. Le confezioni accattivanti e gli accessori di qualità giustificano i prezzi.

Deborah Milano vende prodotti per le mani che donano una copertura perfetta di lunga tenuta alle unghie più esigenti o una brillantezza con effetto specchio.

Pupa ha tutta una line per la cura delle unghie con smalti, fissatori, pennelli e accessori capaci di incontrare ogni esigenza in termini di colori e materiali.