musikmesse

Siete in cerca delle ultime novità sul mondo degli strumenti musicali e della produzione di musica? Si chiama Musikmesse la grande fiera di Francoforte che ogni anno presenta il meglio delle aziende del settore

Quest’anno saranno oltre 30.000 i nuovi strumenti e accessori dedicati alla produzione audio presentati alla fiera di Francoforte all’interno del Musikmesse da quasi 1500 aziende che costruiscono prodotti per appassionati e musicisti professionisti che suonano strumenti classici, pianoforti acustici, digitali e strumenti a tastiera, chitarre acustiche ed elettriche, fiati, batterie e percussioni o altre apparecchiature elettroniche, hardware e software per fare e registrare musica.

Ma non sono solo i padiglioni della fiera ad occuparsi di musica. Durante il Musikmesse è tutta la città a trasformarsi in un vero e proprio happening dedicato alla musica con concerti, festival ed eventi di ogni tipo e genere con dimostrazioni e workshop che attraggono artisti da ogni parte del mondo, mentre una sezione apposita intitolata Prolight + Sound sarà dedicata a tutto il mondo che ruota intorno ai live tra illuminazione, suono, attrezzature per palcoscenici, sistemi audio e video.

Insieme ai grandi produttori internazionali come Cina e Stati Uniti, in testa alle classifiche di vendita a livello globale con il 26% e il 13% del mercato complessivo degli strumenti musicali, al Musikmesse di Francoforte sfileranno anche 80 aziende italiane di medie e grandi dimensioni produttrici di strumenti musicali o che lavorano nell’ambito editoria: si va dai produttori di fisarmoniche fino ai rappresentanti della liuteria italiana. Tutto il un settore in Italia comprende circa 1800 aziende che malgrado la crisi secondo gli ultimi dati di Dismamusica nel 2015 ha raggiunto un fatturato di 280 milioni di euro in crescita del 4,7% sull’anno precedente grazie anche alle esportazioni salite del 16,2%. Valore che sale ad oltre 1,1 miliardi comprendendo accessori ed edizioni musicali.

Crisi a parte, questi dati sono anche lo specchio di una nazione che fatica ad incentivare il fare musica a cominciare dalle scuole, mentre nel resto del mondo socialmente avanzato si assiste a un interesse crescente, forse anche perchè sono sempre più numerose le ricerche che spiegano i benefici del suonare uno strumento, anche come stimolo per l’intelligenza e la mente.

In fondo lo studio della musica non è mai stato così semplice e alla portata di tutti. Da YouTube fino ai numerosi siti online che offrono guide, lezioni e tutorial gratis, oramai è possibile imparare a suonare uno strumento musicale in qualsiasi momento della giornata, anche per chi tra mille impegni di studio, lavoro o famiglia, ha poco tempo a disposizione. Per non parlare dell’evoluzione tecnologica di strumenti sempre più sofisticati, che anche a livello didattico comprendono gadget di tutti i tipi.