Auricolare tenuto dalle dita di una mano

La musicoterapia è una disciplina che ha lo scopo di curare attraverso il suono. Può sciogliere tensioni o ridurre il dolore e si rivela una valida terapia complementare per migliorare la salute fisica, mentale ed emotiva

La musicoterapia sottolinea ancora una volta come la musica possa influenzare positivamente la vita dell’uomo. Siamo quello che ascoltiamo, ma ascoltare non è tutto. La pratica di uno strumento e soprattutto l’utilizzo della voce aprono nuovi scenari per la ricerca del benessere in cui le tecniche vibrazionali sotto forma di suono diventano le protagoniste. In questo articolo vedremo nel dettaglio come tutto ciò può accadere.

L’uso della musica a scopi terapeutici è documentato da numerose civiltà del mondo antico. La musica è sempre stata protagonista dei processi di guarigione spesso legati alle pratiche religiose (significato spirituale del suono). Oggi la musicoterapia è riconosciuta come disciplina scientifica dalla World Federation of Music Therapy (Federazione Mondiale di Musicoterapia). In America è identificata come metodo curativo efficace, mentre in Europa fatica a conquistare un ruolo rilevante malgrado gli studi e i passi avanti di medici e scienziati. In Italia la musicoterapia si colloca nell’ambito delle discipline educative e formative (accreditato presso il MIUR ai sensi della dir 170/2016).

Musicoterapia come funziona

La musicoterapia lavora a livello energetico e considera il suono una potente medicina in grado di raggiungere non solo l’orecchio, ma gli organi e le cellule di tutto il corpo innescando vari tipi di reazioni. Il campo di applicazione è quello dei disturbi di ordine emotivo e psicologico: i suoni hanno a che vedere con l’evoluzione primordiale dell’uomo e hanno la capacità di superare le difese messe in atto nel rapporto con gli altri.

La musicoterapia lavora su molti livelli, ma innanzitutto la musica fa cambiare l’umore in modo significativo e riduce lo stress. Quando ascoltiamo suoni piacevoli o di un certo tipo ci rilassiamo, la respirazione profonda viene incrementata così come la produzione di serotonina, mentre il battito del cuore si riduce. Quale tipo di musica? Ognuno ha il proprio genere, non esiste una sola tipologia adatta a tutti. Del resto la stessa può subire delle variazioni in base al bisogno del momento.

Cure musicoterapiche

Diverse sono le metodologie di applicazione della musicoterapia a seconda del tipo di suoni prodotti dalla natura, dall’uomo tramite strumenti musicali, o prodotti direttamente con l’utilizzo della voce. In tutti i casi c’è la consapevolezza del rapporto tra musica e anima, con un effetto terapeutico non solo sul corpo ma anche sullo spirito. L’aspetto psichiatrico, pedagogico e psicoanalitico dell’ascolto della musica e del canto capaci possa smuovere energie bloccate nelle persone e regalare un aiuto concreto nella cura di patologie anche gravi come l’autismo e varie forme di depressione e stadi di stress.

Il musicoterapeuta conosce la potenza del suono e aiuta il paziente a rievocare ed esternare emozioni e stati d’animo nascosti tramite l’uso del linguaggio non verbale dei suoni in tutte le sue forme. Deve quindi essere una persona con competenze educative di pedagogia musicale oltre che conoscitore di fisica acustica e pratica strumentale. La sua figura professionale è regolamentata dalla Federazione Italiana Musicoterapeuti secondo la norma UNI 11592 sulle Artiterapie.

Federazione musicoterapeuti Sito della Federazione Italiana Musicoterapeuti, che senza fini di lucro mette a disposizione del pubblico articoli significativi per capire in che modo e in quali ambiti opera la musica. Dai problemi di apprendimento alle sindromi più gravi, tutte le indicazioni anche bibliografiche per entrare nel mondo della terapia con la musica

Aiemme L’Associazione Italiana Professionisti della Musicoterapia che riunisce operatori del settore secondo differenti orientamenti presso scuole abilitate nella formazione e contatti su tutto il territorio italiano. Possibilità di conoscere e partecipare alle iniziative promosse dagli operatori del settore attraverso eventi, assemblee e corsi specifici

Musicoterapia e salute

Progetti educativi e riabilitativi che lavorano con la musica come mezzo principale per superare qualsiasi disagio sociale insieme a musicisti e musicoterapisti.

Musicoterapiascritta Biblioteca della Musicoterapia con i testi specifici per indagare nei vari ambiti musicali e definire un discorso legato alla salute. Ampio spazio viene dedicato a chi vuole collaborare inserendo pubblicazioni a tema

Studiodimusicoterapia Coinvolgere il bambino nella pratica della musica come mezzo per favorire l’espressività e persino coordinare i movimenti. Un’integrazione valida per favorire la comunicazione, la relazione e l’apprendimento. L’approccio è libero e riguarda solo ed esclusivamente i bisogni del bambino nel momento stesso

Visione psicologica L’approccio psicologico sottolinea le possibilità insite nell’utilizzo della musica come fonte di espressione di emozioni e pensieri difficili da esprimere ma fondamentali da indagare per la cura delle patologie più disparate

State of mind Articoli di psicologia e psicoterapia che riguardano gli effetti della musica sul fisico e sulla mente e di come può diventare un valido supporto nella medicina