concerto rock

Nell’epoca dei talent show in cui oggi siamo immersi ha ancora senso parlare di musica indipendente?

Secondo il Mei, Meeting delle Etichette Indipendenti, non solo ha senso, ma sono proprio le piccole realtà discografiche undergroud e i dischi magari autoprodotti direttamente dagli artisti ad offrire gli spunti più interessanti del panorama musicale italiano.

Tra le varie attività a supporto della musica che tenta un percorso fuori dagli schemi, il Mei ha indetto un referendum, curato dal giornalista Enrico Deregibus, tra giornalisti ed esperti del settore di diverse generazioni ed estrazione musicale per stabilire i 50 artisti simbolo della musica indipendente italiana. I loro nomi e la classifica sono stati comunicati al Salone del libro di Torino. Dai 99 Posse, Afterhours, Almamegretta, fino ad arrivare ad Adriano Celentano e Battisti, i più votati sono stati gli Area, gruppo storico di rock progressivo nato nel 1972 che ha avuto al suo interno Demetrio Stratos. La votazione ora si trasferisce sul web in una apposita pagina Facebook a cui tutti potranno partecipare.