donna multitasking intelligente

Questa è l’era del multitasking, non solo perchè lavoriamo gestendo decine di programmi contemporaneamente sul pc, ma anche perchè il nostro quotidiano è fatto di mille operazioni che si sovrappongono.

Recenti studi hanno dimostrato che il cervello dell’uomo non è fatto per lavorare in multitasking: bere il caffè mentre leggiamo la mail raccontando una fiaba ai nostri figli suonando la chitarra sembra non sia esattamente un toccasana per i nostri neuroni. Cosa c’entra tutto ciò con l’intelligenza delle donne? Il fatto è che alla sindrome del multitasking le donne sono da sempre molto più abituate dell’uomo: gestire la famiglia i bambini e i nonni, lavorare, occuparsi della casa. Ciò potrebbe spiegare perchè il quoziente di intelligenza delle donne sta aumentando più velocemente di quello dell’uomo.

Lo dicono gli studi di James Flynn, autorità mondiale negli studi sul Qi, che spiega come in alcuni paesi come Nuova Zelanda, Estonia e Argentina, il quoziente di intelligenza delle donne quest’anno abbia superato quello degli uomini. Insomma le donne meglio si adatterebbero alla modernità. Non dimentichiamo che nei paesi più avanzati a livello sociale ed economico il ruolo delle donne in politica e nella società ha raggiunto se non superato quello degli uomini. Dopo essere stati fanalino di coda in Europa, finalmente anche in Italia la presenza di donne in Parlamento è al 28 per cento, tanto che in questa speciale classifica a livello mondiale siamo passati dal 63esimo al 34esimo posto.