lettori mp3 e formati audio

Svolta epocale in Gran Bretagna: i brani musicali acquistati su internet nelle scorse settimane sono stati più numerosi dei cd singoli venduti nei negozi. ‘I cd dureranno poco’ ha dichiarato Peter Jamieson presidente della British Phonographic Industry al Guardian.

Certo, per ora il sorpasso riguarda solo i cd singoli e ciò è di buon auspicio per l’industria discografica che proprio in questo settore ha subito le perdite più consistenti ad opera di pirateria e sistemi peer to peer. D’altronde, che la popolarità dei cd singoli fosse in calo è confermato anche dallo spostamento del leggendario programma tv “Top Of The Pops” dalla prima serata della BBC1 alla programmazione di BBC2, dopo 40 anni di onorato servizio.

Queste le cifre dello storico avvenimento: 312.000 download (in special modo su iTunes e Napster) contro 282.000 cd venduti. Complice anche il fatto che i negozi erano chiusi per ferie, mentre con lo shopping online la musica si poteva acquistare e scaricare 24 ore su 24. Ma nel Regno Unito sono i dati dell’intero 2004 a parlare chiaro: ad un ulteriore calo del 14% delle vendite di cd e vinili, ha corrisposto una crescita esponenziale dei brani venduti in internet, arrivati oramai a quota 6 milioni. Insomma.. prepariamoci a fare ordine in cantina: tra un pò accanto ai dischi in vinile dovremo trovare un posticino anche per i nostri bei cd.