Vi ricordate Mosquito, l’apparecchio ‘scaccia adolescenti’ capace di produrre un suono insopportabile solo per i ragazzi con meno di 20 anni… una “sirena” a tutti gli effetti capace di emettere un suono modulato a 17khz.

Il dispositivo sembra avere riscosso un certo successo, viene usato in innumerevoli situazioni con un preciso compito: tenere lontano i giovani e non solo. Sul mercato da meno di un anno, anche la Svizzera ha subito pensato di installare qualche esemplare sul balcone di un lussuoso hotel per tenere alla larga i più giovani e garantire così un sonno tranquillo agli ospiti. Il passo successivo è stato difendere lo storico palazzo Eynard di Ginevra in stile neoclassico, sede del Municipio cittadino, dai graffitari sempre più frequenti negli ultimi anni.

Altre le soluzioni adottate da alcuni gestori di locali e pub in Gran Bretagna e Germania, in questo caso volte ad attirare una clientela solo di over 30. Poveri teenagers? Chi la fa l’aspetti… Gli adolescenti hanno infatti sfruttato lo stesso principio per confezionare suonerie di cellulari udibili solo ai più giovani a dispetto di divieti sull’uso del telefonino a scuola e dentro casa. Il fenomeno è stato etichettato «Teen Buzz» e tra gli studenti si sta già diffondendo a macchia d’olio. In ogni caso, se volete capire qual’è la sensibilità del vostro orecchio, mettetelo alla prova cercando di ascoltare i suoni del video “Mosquito Sound” qui sopra.