musica elettronica strumentazione dj

Si definiscono moduli sonori degli apparecchi elettronici che servono a generare suoni. Possono funzionare in modo autonomo o come estensione di tastiere musicali e si usano sia per live che in studio.

Fanno parte della categoria moduli sonori tutti i generatori di suoni: da quelli che opportunamente programmati possono creare ritmi e accompagnamenti e funzionare in modo autonomo, fino ai rack che si collegano alle tastiere via midi per offrire una maggiore gamma di sonorità ai musicisti. Se escludiamo i campionatori che funzionano con samples, nella categoria dei sound module rientrano anche i virtual instruments, ovvero software da utilizzare con pc o mac in studio, magari insieme a sequencer o a programmi di registrazione multi traccia. Insomma il fine è avere a disposizione più suoni possibile, da gestire nel modo che più semplice possibile, sia per registrare che per suonare dal vivo.

Emu I moduli sonori del famoso marchio che è stato uno dei leader nella produzione di campionatori e tastiere

Novation Moduli sonori, rack e tastiere e un nuovo pad che permette di eseguire brani musicali o mix da altri artisti senza sapere la musica

Roland Sintetizzatori e moduli rack per ampliare le possibilità della tastiera con sintesi a modelli analogici, vocal modeling ed emulazione

Yamaha Piccoli dispositivi, semplice da usare per avere a disposizione uno studio di suoni ed effetti con funzione di arpeggio integrato con il software Cubase per la registrazione audio/MIDI

Roland Intgrano accompagnamenti interattivi con centinaia di toni e stili integrati selezionando brani direttamente da una chiavetta USB

Alesis La più famosa tra le drum machine con suono e passione generata da un vero batterista. Si possono registare le performance su memoria esterna

Akai Centro di produzione con libreria di suoni progettata per la realizzazione di hip-hop e R B. Si può collegare un microfono e voce e mescolare con il ritmo