donna

Moda sostenibile impegnata a darsi un nuovo look, alternativo, sicuramente di tendenza, in linea con lo spirito green. Non a caso nascono linee ecologiche, concorsi e corsi per avviare un’attività nel settore della moda eticamente corretta, anche in Italia.

La moda moda sostenibile etica dilaga in un mondo dove stilisti di fama internazionale come Stella Jean al pari di grandi aziende come H&M creano un prodotto distintivo all’insegna dell’attenzione alle tematiche ambientali. E così, mentre a Londra è già attivo da un anno il primo corso in laurea per stilisti sostenibili a Milano sta per iniziare, a ottobre, il primo corso di moda etica e consapevole. Dalle botteghe di Altro Consumo dove è possibile trovare abbigliamento sostenibile fino ad arrivare ai piani alti dell’alta moda con nomi del calibro di Gucci e in particolare alla Fondazione Gianfranco Ferrè impegnato insieme a Connecting Cultures a sostenere e promuovere a Milano il primo corso di alta formazione presente in Italia.

Il titolo dell’intero percorso è evocativo “Out of fashion”, prevede una serie di lezioni tematiche dalle più tecniche a quelle creative, con l’affiancamento di grandi nomi nel campo della moda. La formazione fornisce inoltre tutte le informazioni per avviare un progetto di start-up nel campo del fashion etico oltre a tutta una serie di contatti e formazioni di community. Forse la figura dello stilista di moda sostenibile può essere un investimento per un futuro lavorativo magari più sicuro? Chi può saperlo. Per ora il posto è dedicato a chi ha possibilità di frequentare con 915 euro l’intero corso e di chi riesce a farsi sostenere economicamente con la campagna “Adotta uno studente” rivolta alle aziende di settore interessate alla promozione di giovani talenti.