Comincia oggi e prosegue fino al 21 settembre 2014 Mito Settembre Musica, il Festival che dal 2007 trasforma le città di Milano e Torino in un grande palcoscenico proponendo un programma che della ricchezza e varietà di genere fa una delle principali caratteristiche.

Come al solito il festival, oltre a svolgersi nelle consuete sale da concerto prestigiose di cui le due città sono dotate come nel caso delle inaugurazioni al Teatro Regio e al Teatro alla Scala, recupera alla musica spazi non propriamente dedicati trasformando in sale da concerto chiese, piazze, cortili, musei, palazzi, carceri ed ex fabbriche per un totale di 94 spazi per 182 appuntamenti, di cui 156 concerti con circa 2200 musicisti tra grandi orchestre, complessi da camera, gruppi, artisti e solisti provenienti da 27 paesi.

Un’altra caratteristica fondamentale del festival, sempre rimanendo nell’ambito di proposte di qualità, è la sua apertura ai generi. Ci sarò la musica classica antica e contemporanea, il jazz ma anche la canzone d’autore, la musica etnica ed elettronica a rappresentare non solo generi, ma anche storie diverse con musicisti di livello internazionale, da Martha Argerich e Krystian Zimerman ai 2CELLOS, da Giovanni Sollima fino ad Avishai Cohen a Roberto Vecchioni passando dal marocco dei Master Musicians of Jajouka.

Alla fine il cartellone presenta 89 concerti di musica classica, 8 di musica contemporanea, 40 di genere vario tra jazz, pop, rock, canzone d’autore, 19 concerti-spettacolo per bambini e ragazzi oltre a 20 tra eventi e incontri. Per aprirsi ulteriormente alle città, dei 182 appuntamenti di MiTo, 59 sono a ingresso gratuito e 123 a prezzi popolari. Mito vuole essere anche un modo per portare la musica alle persone di tutte le età a cominciare dai bambini con una serie di percorsi didattici laboratori e spettacoli per i più piccoli ma anche per studenti e ragazzi.

A testimonianza dell’attenzione alla contemporaneità ed ai suoi strumenti, 14 appuntamenti saranno trasmessi in streaming, mentre una guida digitale gratuita interattiva con mappa geolocalizzata sarà disponibile per smartphone sottoforma di app per sistemi iOS e Android in modo che il pubblico possa orientarsi e partecipare all’offerta musicale più vicina alla propria posizione. Il festival inoltre partecipa ad un programma di compensazione delle emissioni ed sarà presente un palco alimentato esclusivamente grazie al pedalare del pubblico.