migliori scuole di musica al mondo

L’elenco delle migliori scuole di musica al mondo per scoprire quali sono i corsi di laurea per musicisti, compositori e direttori d’orchestra e i master più prestigiosi per la formazione di tecnici del suono e manager

Oggi ha ancora senso parlare di migliori scuole di musica? Certo la rivoluzione digitale ha stravolto ogni regola e l’ambizione di trovare un lavoro in questo settore sembra un pò folle. Ma la risposta è comunque sicuramente affermativa perchè in questo campo passione e talento possono essere più forti di tutto.

Le migliori scuole di musica al mondo sembrano fatte apposta per chi vuole cercare di inseguire dei sogni, la propria passione e talento. Una esigenza che per qualcuno è irrinunciabile. Ben più di una carriera in azienda o di un fantomatico posto fisso. Che tra l’altro non c’è più. In fondo le difficoltà per i musicisti e per gli artisti sono sempre esistite, probabilmente anche maggiori di oggi. Eppure oggi come ieri, c’è chi decide di dedicare la propria vita al mondo dei suoni, impegnandosi in un lungo percorso e studiando forse più che in altri settori.

Parlare di migliori scuole di musica quindi ha ancora molto senso, anche se tra streaming che ha ridotto i margini di guadagno e pirateria che non accenna a diminuire, la formazione professionale per chi vuole lavorare nella musica riguarda molti ambiti. La formazione artistica non può non comprendere una crescita che riguarda aspetti che vanno dal marketing alla comunicazione. Ovviamente non può mancare una piena consapevolezza di tutte le dinamiche che riguardano le nuove piattaforme e i social.

Lavorare nella musica non significa solo suonare. Musicisti a parte, con la musica digitale si sono aperte nuove possibilità professionali in ambiti diversi. In ogni caso, il primo passo per chiunque abbia qualche ambizione professionale in questo settore è prepararsi al massimo per cercare di raggiungere l’eccellenza.

Quali sono le migliori scuole di musica?

Dove affrontare un percorso di studio ai massimi livelli e soprattutto quali sbocchi professionali offrono per lavorare nel magico settore delle sette note? C’è ovviamente chi si rivolge agli ottimi istituti e alle migliori scuole di musica italiane. Ma altri potrebbero volere fare un’esperienza di qualche anno all’estero in America o Inghilterra. Sicuramente un’ottima scelta. Unico piccolo neo i soldi. Le migliori scuole di musica al mondo costano molto ed è necessario potere non badare a spese.

Di seguito abbiamo stilato un elenco dei migliori college e università che offrono un percorso di studi ed esperienze nei tanti diversi settori della musica, a cominciare dalla pratica strumentale. Tra parentesi trovate la retta annua per seguire le lezioni. Ma niente paura: esistono sempre le borse di studio per gli studenti più bravi. Abbiamo diviso le scuole in due categorie. Nella prima ci sono istituti dedicati prevalentemente ai musicisti, mentre l’altra si rivolge a tecnici audio e alla formazione di manager a livello di produzione musicale ed industria discografica.

Strumento direzione composizione

Juilliard (39.720 $) Si trova nel Lincoln Center for Performing Arts di Manhattan a New York City. E’ stata fondata nel 1905 ed è tra le migliori scuole di musica al mondo con circa 850 studenti universitari e laureati in danza, teatro e musica. I corsi di laurea sono a tempo pieno e c’è una selezione molto severa per entrare a farne parte. Alcuni musicisti sono diventati molto famosi dopo avere frequentato questo college e vinto complessivamente più di 105 Grammy Awards oltre ad altri numerosi premi in ambito artisticoe musicale.

Yale (30.000 $) Accademia fondata nel 1854, è in america, a New Haven nel Connecticut e offre un percorso di studi che parte dallo strumento e la direzione d’orchestra, fino a laureee brevi in arte, master e dottorati di ricerca. Il suo nome è di assoluto prestigio nel mondo intero per la musica lcassica e contemporanea e solo 200 studenti vengono ammessi ogni anno.

Manhattan School (44.100 $) Si trova a New York City ed è stata fondata nel 1917. E’ una scuola di formazione per musicisti in ambito classico, jazz e commerciale, oltre a fornire un percorso per manager e imprenditori del settore.

Conservatorio Oberlin (49.928 $) Dal 1865 si trova in America nell’Ohio, è un vero e proprio college che comprende un percorso di studi per diploma in ogni tipo di strumento classico e jazz, composizione e laurea in tecnologia della musica e arti correlate.

Royal College (22.000 $) E’ nel centro di Londra, nel South Kensington, è uno dei 4 conservatori inglesi ed è stata fondata nel 1882. I migliori allievi hanno la possibilità di esibirsi in uno dei numerosi spazi e teatri di Londra. Comprende laurea in performance musicale, composizione, master in scienza della performance.

Royal Academy (28.000 $) Fondata nel 1822 a londra, comprende una vasta gamma di corsi di lauree brevi, master in musica e teatro, PhD, diploma avanzato e professionale. Ha un auditorium e sale di registrazione.

New England Conservatory (44.300 $) Dal 1867 ha sede a Boston, comprende corsi di laurea breve e master in arti musicali frequentati da alunni di ogni provenienza geografica. Comprende una sala da concerto da 1000 posti ritenuta come una delle migliori scuole di musica al mondo.

Curtis Institute of Music (51.309 $) Si tratta di una scuola molto prestigiosa e selettiva che opera da oltre 90 anni a Filadelfia, negli Stati Uniti. Per gli studenti migliori capaci di distinguersi (non c’è limite di età) c’è la possibilità di ottenere delle borse di studio e di venire presi nell’orchestra sinfonica stabile.

Eastman (49.600 $) Da oltre 90 anni a Rochester, New York, forma musicisti e operatori in ambito artistico e filosofico.

USC Thornton (49.464 $) E’ una università fondata nel 1884 a Los Angeles in cui si studia dalla musica antica, fino a quella classica contemporanea e jazz, oltre ad essere una delle scuole che meglio approfondiscono tutti gli aspetti relativi all’industria della musica e al mercato.

Nella prossima pagina le scuole e i master universitari per specializzarsi come musicisti ma anche nei vari ambiti del settore musicale, dalla produzione fino ai ruoli manageriali