cortometraggi ripresa scene film

Si chiamano Micro Web Tv e sono realizzate da normali cittadini che per l’occasione si trasformano in appassionati videomaker sempre alla ricerca di notizie e informazioni sulla loro terra e la loro comunità.

Altro che la nuova YouTube Tv con 100 canali tematici: le MicroWeb Tv sono televisioni online casalinghe che partono dal basso per narrare eventi o denunciare fatti che accado appena fuori dal portone di casa, se non addirittura dentro casa. Universitari, pensionati, casalinghe, condomini, parrocchie e fedeli, sono loro i netizen, sintesi di internet e citizen. Basta una telecamera e i video finiscono su YouTube per condividere esperienze e momenti di vita o denunciare ciò che non funziona.

Esattamente l’opposto della tv generalista che addormenta le coscienze proponendo prodotti preconfezionati, le micro web tv sono in prima linea quando si tratta di riprendere eventi e manifestazioni, fatti di cronaca, disastri ambientali, ma anche concerti e live artistici e molto altro. Per chi ama condividere i propri lavori e desidera far parte di una community di videomaker ci sono portali dedicati alla informazione iperclocale e ai micro-media informativi, aggregatori di video come Altratv.tv che consente di navigare tra le tante micro web tv italiane che aderiscono al progetto. La FEMI (Federazione Media Digitali Indipendenti, già Federazione delle micro web tv italiane), invece offre consulenza e si occupa di informare e formare i novelli videomaker mettendoli al corrente delle norme che è necessario rispettare per creare web tv e micro web tv italiane, micromedia iperlocali, videoblog e aggregatori di videocontenuti.