preparazione biscotti per bambini

Merenda bambini sana e gustosa? La prima regola è organizzarsi per tempo per non arrivare all’ultimo minuto con il problema di cosa portare e cadere nel solito snack confezionato o focaccia. I consigli sono quelli che riguardano l’alimentazione sana: variare la scelta, preferire cibi semplici e non elaborati con un occhio alle calorie complessive.

Se proprio il tempo è quello che manca, cercate le merendine con la composizione più semplice a basso contenuto di grassi e zucchero. Una sola porzione, mi raccomando! L’apporto energetico della merendina dovrebbe essere per un bambino da 6 ai 10 anni intorno alle 100 calorie. Si può arrivare al massimo di 140 calorie per un ragazzo di 16-18 anni che necessita di un apporto giornaliero medio di 2800 calorie circa. Ce ne sono di tutti I tipi in commercio: una porzione può sviluppare dalle 100 alle 250 calorie.

Meglio sapere che le merendine più grasse sono quelle a pasta sfoglia come i croissant e tutti I tipi farciti e ricoperti con creme di cioccolato a cui si sommano quelle fresche con il latte e pan di spagna (fetta al latte) ricche di grassi che, manco a dirlo, sono quelle che piacciono di più ai bambini!! (basta non comprarle).
Prodotti con pasta lievitata naturalmente e con una percentuale di amido maggiore rispetto a farina e zucchero sono decisamente da preferire come tortine e merendine con cereali soffiati. Quelle biologiche non vuol dire che siano migliori, magari esiste qualche vantaggio in più (zuccheri e farine meno raffinate, frutta secca) ma anche qui bisogna fare attenzione agli ingredienti in etichetta.

In realtà basta poco per preparare una merenda gustosa, il problema è abituare il bambino a nuovi sapori. Le barrette di cereali al cacao o barrette di sesamo e mandorle da preparare prima a casa con qualche semplice ricetta possono far gola a tutti. E che dire di un panino con crema di sesamo (tahin) e pomodoro o la classica ‘bruschetta’ per chi ama il salato oppure i pop corn (chicchi di mais) preparati a casa e ‘conditi’ con sale o zucchero magari accompagnati a una croccante carota?

Macedonie e frutta fresca sarebbero l’ideale, il problema è la difficoltà nel trasporto e la deperibilità, come lo yogurt. L’alternativa della frutta secca è sempre valida: si possono preparare piccoli fagottini con prugne e mandorle, aprendo la prugna secca a metà infilare la mandorla nel mezzo, al posto del nocciolo, aggiungere un pò di cacao amaro e di cannella in polvere. E ancora muffin, plumcake e cookies al cioccolato da preparare con stampini appositi.

La ricetta dei muffin è facile: 200g di farina, 100g di fiocchi di avena, 150g zucchero di canna, 200ml latte, una confezione di lamponi, 60ml olio extravergine oliva, 1 pizzico di sale, 1 bustina di lievito. Impastare tutti gli ingredienti poco alla volta, ultimi i lamponi. Infornare a 180 gradi per circa 35 minuti.