Come sta andando il mercato immobiliare nel pieno di una tempesta economica? Secondo gli esperti il valore delle case sembra reggere abbastanza bene anche se le compravendite sono in calo.

Questi ed altri dati sono emersi nel Rapporto immobiliare 2012 dell’Agenzia del Territorio. In particolare nel 2011 il calo delle compravendite è stato del 2,3%, mentre il valore degli immobili è salito di uno 0,7% ad una media di 1.584 euro al metro quadro. Di segno opposto l’andamento delle compravendite immobiliari nelle grandi città che segna un segno positivo del 2,4% per scambi economici di 25,2 miliardi di euro, aumentati del 3,2% rispetto al 2010. In controtendenza anche i giorni di lavoro per acquistare una casa in Italia. A fine 2011 servivano tre anni e 345 giorni di reddito per comprare casa, nove giorni in meno rispetto al 2010, una riduzione di giorni che nonsi vedeva dal 2004. La richiesta di mutui è di nuovo in calo del 4,5% dopo che nel 2010 era cresciuta del 9,4%. Il calo è maggiore di richiesti di mutui ipotecari è al Sud (-7,6%) e nelle Isole (-8,2%).