Immergersi nei mercatini di Natale italiani ed europei è un modo straordinario per vivere la magia delle festività. Tra tradizione, cultura e delizie culinarie, scopriamo i mercatini più belli e incantevoli che offrono esperienze indimenticabili a tutte le età

Il periodo natalizio porta con sé un’atmosfera magica, e cosa c’è di meglio per immergersi in questa atmosfera se non visitare i mercatini di Natale? Sono una delle attrazioni più amate del periodo natalizio, sia in Italia che all’estero. Tra luci scintillanti, odori avvolgenti di dolci tradizionali e l’inconfondibile aria festosa, i mercatini di Natale italiani ed europei sono un’esperienza indimenticabile che unisce tradizione e divertimento.

I mercatini di Natale sono anche l’occasione per acquistare prodotti artigianali, gastronomici e decorativi, tipici delle diverse regioni e nazioni. In questo articolo vi proponiamo un viaggio tra i mercatini di Natale più belli d’Italia e d’Europa, per scoprire le loro origini, le peculiarità e le attrazioni dei maggiori eventi che animano le piazze e le vie delle città con bancarelle, luci, musica e profumi, creando un’atmosfera festosa e accogliente.

Indice

Origine dei mercatini natalizi

I mercatini di Natale hanno radici profonde nelle tradizioni europee, risalendo addirittura al Medioevo. Inizialmente, erano luoghi dove la gente si riuniva per acquistare gli ingredienti necessari per le festività. Nel corso del tempo, questa pratica si è trasformata in una celebrazione completa del Natale, con bancarelle che offrono oggetti artigianali, decorazioni natalizie e prelibatezze culinarie.

I primi mercatini di Natale sono nati in Austria. Durante il medioevo, a Vienna per festeggiare l’Avvento si cominciarono a tenere mercati in piazza dove si vendeva carne, pane e prodotti alimentari. In seguito si unirono le bancarelle di piccoli artigiani che vendevano oggetti e decorazioni. Per attrarre pubblico in seguito le manifestazioni furono accompagnate da musicisti e danzatori.

I mercatini natalizi divennero ancora più popolari dopo il sedicesimo secolo quando si diffuse la tradizione dei regali di Natale nel giorno della nascita di Cristo. In mancanza di negozi, erano l’unica fonte in cui il popolo poteva acquistare generi alimentari e oggetti altrimenti introvabili all’epoca. Ancora oggi, quando si avvicinia il periodo delle feste, i mercatini di Natale rappresentano un modo antico per vivere lo spirito natalizio.

Nei mercati natalizi più famosi anche oggi non mancano curiosità e attrazioni con allestimenti particolari che spesso comprendono serate e concerti all’aperto di artisti e cantanti famosi. Lontani dalle abbuffate delle cene di famiglia e dalla smania dei regali, si può fare turismo slow unendo il piacere di visitare una città in versione natalizia a quello di acquistare prodotti originali. Facile assaggiare qualcosa di buono tra le atmosfere incantate delle bancarelle.

Mercatini di Natale italiani famosi

L’Italia è un paese ricco di tradizioni natalizie, che si riflettono anche nei mercatini di Natale. Ogni regione ha le sue caratteristiche e le sue specialità, che si possono ammirare e assaggiare nelle varie bancarelle. A Milano, Verona, Venezia come in tutte le altre città è possibile dedicarsi allo shopping natalizio tra bancarelle, zampogne, addobbi colorati, decorazioni e casette di legno con artigianato locale e specialità gastronomiche che arrivano dalla tradizione tedesca con birra, salsiccie, bratwurst e dolci.

Tra i mercatini di Natale più famosi e antichi d’Italia ci sono quelli dell’Alto Adige, che si svolgono nelle città di Bolzano, seguito da Merano, Bressanone, Brunico e Vipiteno. Qui si possono trovare oggetti in legno, ceramica, vetro e tessuti, oltre a dolci tipici come lo strudel, il panettone e i biscotti speziati. I mercatini altoatesini sono anche noti per le loro scenografie suggestive, con alberi addobbati, presepi e cori natalizi.

In tutto il nord Italia è possibile trovare eventi natalizi nelle grandi città o nei piccoli paesi di montagna. Un’altra regione famosa per i suoi mercatini di Natale è il Trentino. Quello di Siror è tra i più antichi ma si possono visitare quelli di Trento, Rovereto, Arco, Levico Terme e Pergine Valsugana. Qui si possono acquistare prodotti locali come il formaggio, il miele, la polenta e il vin brulé, oltre a oggetti in legno, ferro battuto e ceramica.

Sulle bancarelle del Trentino si trovano giocattoli di legno, decorazioni, candele colorate, vestiti in feltro e ancora pizzi, tovaglie e abbigliamento tipico. I mercatini del Trentino sono l’occasione per assistere a spettacoli musicali, teatrali e folkloristici. In generale tutte le valli da Rovereto alla Valsugana offrono eventi di ogni genere con concerti di musica tipica oltre alle specialità dell’enogastronomia dallo Zelten al Brazedel.

Mercatini in centro e sud Italia

Se il nord Europa è la patria dei mercatini di Natale più belli, anche nel centro e sud Italia non mancano le sorprese per chi decide di restare a casa o di spostarsi in gite di un giorno per brevi tragitti da percorrere in auto o in treno. Ogni città ha le sue specialità sia dal punto di vista dei prodotti culinari. La possibilità di acquistare giocattoli fatti a mano e opere d’arte artigianali fa il resto.

Nel centro Italia si distinguono i mercatini di Natale dell’Umbria, che si svolgono nelle città di Perugia, Assisi, Gubbio, Spoleto e Orvieto. Qui si possono trovare prodotti tipici come l’olio extravergine d’oliva, il tartufo, il cioccolato e il vino, oltre a oggetti in ceramica, pietra e rame. I mercatini dell’Umbria sono anche famosi per le loro illuminazioni artistiche, che rendono le città ancora più suggestive.

Nel sud Italia si possono visitare i mercatini di Natale della Campania, che si svolgono nelle città di Napoli, Salerno, Sorrento e Benevento. Qui si possono acquistare prodotti artigianali come i presepi napoletani, le ceramiche di Vietri, i coralli di Torre del Greco e i dolci tipici come il babà, la sfogliatella e il torrone. I mercatini della Campania sono anche l’occasione per ammirare le decorazioni luminose che adornano le strade e le piazze delle città.

Mercatini di Natale in Europa

L’Europa è la culla dei mercatini di Natale, una tradizione che affonda le sue radici nel Medioevo e che si è diffusa in molti paesi del continente. Ogni nazione ha le sue caratteristiche e le sue specialità, ma tutte condividono lo spirito natalizio e la voglia di festeggiare. Vediamo quali sono i mercatini di Natale più belli e famosi d’Europa, da non perdere se volete vivere un’esperienza unica e indimenticabile.

La Germania è considerata la patria dei mercatini di Natale, chiamati qui Weihnachtsmarkt. Ne esistono di tutti i tipi e per tutti i gusti, ma i più rinomati sono quelli di Norimberga, Colonia, Dresda, Monaco e Berlino. Qui potrete ammirare le casette di legno addobbate con ghirlande e candele, i presepi viventi, le giostre e le piste di pattinaggio. Non mancano le specialità gastronomiche, come il vin brulé (Glühwein), le salsicce (Bratwurst), i dolci di panpepato (Lebkuchen) e i biscotti a forma di cuore (Lebkuchenherzen).

La Francia vanta alcuni dei mercatini di Natale più antichi e suggestivi d’Europa, soprattutto nella regione dell’Alsazia, dove si respira un’aria magica e fiabesca. Il più famoso è quello di Strasburgo, che si tiene dal 1570 e che si estende per diverse piazze della città. Qui potrete trovare prodotti artigianali, decorazioni natalizie, giocattoli in legno e ceramiche. Da non perdere anche i mercatini di Colmar, Mulhouse, Metz e Parigi, dove potrete assaggiare le tipiche crepes, il formaggio (fromage) e il vino caldo (vin chaud).

L’Austria è un altro paese che vanta una lunga tradizione di mercatini di Natale, chiamati qui Weihnachtsmarkt o Christkindlmarkt. Il più antico e famoso è quello di Vienna, che si tiene davanti al municipio (Rathaus) e che offre una vasta scelta di prodotti artigianali, dolci, candele e addobbi. Altri mercatini da non perdere sono quelli di Salisburgo, città di Mozart nelle cui vicinanze sembra essere nato anche il famoso canto natalizio di Silent Night. Famosi anche quelli di Innsbruck, Graz e Linz. Tra le specialità gastronomiche ci sono il panettone (Kugelhopf), i biscotti al burro (Vanillekipferl) e il punch caldo (Punsch).

La Svizzera è un altro paese che offre dei mercatini di Natale incantevoli e accoglienti, dove potrete ammirare le montagne innevate e i laghi scintillanti. Il più grande e famoso è quello di Zurigo, che si tiene nella stazione ferroviaria centrale (Hauptbahnhof) e che ospita un enorme albero di Natale decorato con cristalli Swarovski. Altri mercatini da visitare sono quelli di Basilea, Berna, Lucerna e Ginevra. Tra le delizie gastronomiche ci sono il cioccolato (Schokolade), il formaggio fuso (Raclette) e il vin brulé (Gluhwein).

I più famosi mercatini di Natale ogni anno attirano milioni di visitatori da tutto il mondo, specialmente nelle nazioni del nord. Inutile dire che la gara ad attrarre pubblico è all’albero di Natale più alto, piuttosto che alle specialità più golose per i bambini. Per chi volesse ulteriori informazioni sui mercatini di Natale italiani, c’è un sito dedicato completamente all’argomento che raccoglie il programma e le date di apertura delle manifestazioni natalizie organizzate dai comuni in italia ed Europa.


Articolo precedenteBabbo Natale storia immagini e segreto
Articolo successivoRegali di Natale originali economici utili
Autore: Redazione
Da due decenni esploriamo idee che dalla musica coinvolgono cultura, società e lifestyle. Scrivendo di passioni, tecnologia, mercato, economia e benessere, trattiamo alcuni temi anche per stimolare riflessioni che promuovano uno stile di vita più armonioso e consapevole. Le nostre pubblicazioni hanno raggiunto milioni di lettori.