“Un lampo a due dita. Scritti di Louis Armstrong è un libro per chiunque ami il jazz e voglia conoscere meglio una delle sue figure più iconiche. È un viaggio affascinante che ci permette di vedere attraverso i suoi occhi la vita di un vero pioniere della musica

“Un lampo a due dita. Scritti di Louis Armstrong”, curato da Thomas Brothers, è un’opera affascinante che ci offre uno sguardo inedito e profondo sulla vita e la mente di uno dei musicisti più influenti del XX secolo. Louis Armstrong (1901-1971), noto anche come Satchmo, non era solo un fenomenale trombettista e cantante e intrattenitore, ma anche un uomo con una notevole capacità di introspezione e un’abilità sorprendente nella scrittura.

Thomas Brothers, già noto per le sue ricerche sulla storia del jazz, in questo libro svolge un lavoro eccezionale nel selezionare e contestualizzare questi scritti, che vanno da lettere a memorie personali, organizzati in modo da seguire un filo cronologico che accompagna il lettore attraverso le tappe fondamentali della vita di Armstrong: dall’infanzia povera a New Orleans alla sua ascesa come star internazionale.

La scrittura di Armstrong è sorprendentemente eloquente e riflette la sua profonda comprensione della musica e della vita. Attraverso le sue parole trasmette le sue esperienze e le sue emozioni con una vivacità che è quasi palpabile. I lettori possono quasi sentire la musica scorrere tra le righe mentre descrive i suoi primi incontri con il jazz, le notti passate nei club di New Orleans e le sue collaborazioni con altri jazzisti famosi.

Nei suoi scritti emerge il tema del razzismo e le difficoltà affrontate come musicista nero in un’America segregata. Armstrong non si limita a descrivere gli episodi di discriminazione subiti, ma li analizza con una lucidità e una profondità che mostrano la sua forza interiore e la sua determinazione a superare ogni ostacolo. Le sue riflessioni su questi temi sono toccanti e illuminanti, offrendo una prospettiva unica e personale su una delle epoche più tumultuose della storia americana.

Il libro svela anche il lato umano di Armstrong, con aneddoti personali che mostrano la sua umiltà, il suo senso dell’umorismo e la sua infinita passione per la musica. Attraverso le sue lettere agli amici e ai colleghi, emerge un ritratto di un uomo generoso e affettuoso, sempre pronto a incoraggiare e sostenere gli altri, sottolineando l’importanza della comunità musicale nel suo percorso.

“Un lampo a due dita. Scritti di Louis Armstrong” è per tutti gli appassionati di jazz e per chiunque voglia conoscere meglio la vita e la mente di una leggenda della musica. Non è solo una autobiografia, ma un dialogo aperto tra il lettore e uno dei più grandi artisti del XX secolo, di cui riesce a creare un ritratto vivido e complesso, offrendo al pubblico un’opera che è al contempo una celebrazione della sua musica e una testimonianza delle sue lotte personali.


IN LIBRERIA

Titolo: Un lampo a due dita. Scritti di Louis Armstrong
Autore: A cura di Thomas Brothers
Editore: Quodlibet Chorus


Articolo precedenteBowie a Woodstock nella natura hippy
Articolo successivoSyd Barrett. Scritto sui rovi
Autore: Fulvio Binetti
Fulvio Binetti è un editore online, fondatore di Bintmusic.it, musicista, produttore e esperto di comunicazione digitale. Da oltre tre decenni collabora con le principali realtà del campo audiovisivo, discografico ed editoriale, dove si è distinto nella produzione di canzoni e colonne sonore per tv, radio, moda, web ed eventi. In qualità di blogger, condivide approfondimenti su musica, cultura e lifestyle. Per saperne di più leggi la biografia o segui i suoi profili social.