vendita libri online

In libreria non solo per acquistare libri, si va per incontrare gente tra un’aperitivo e un pranzo, per assaggiare specialità enogastronomiche e anche per partecipare a corsi ed eventi mentre si scoprono le novità editoriali del momento.

Ecco che di fronte alla crisi le librerie si trasformano e propongono al pubblico il buon cibo italiano con prodotti tipici, magari a chilometro zero. Ce n’è per tutti i gusti, per invogliare il pubblico a frequentare lo spazio librario che si anima di iniziative studiate per soddisfare letteratura e gastronomia.

Chi ha detto che con la cultura non si mangia? In Italia vince il trend che vede le libreria in prima linea a promuovere iniziative di vario genere tra sapori tipici, reading, presentazioni letterarie e corsi di vario genere per grandi e soprattutto più piccoli.

Qualche esempio? La Feltrinelli che a Milano ha appena aperto un nuovo punto vendita chiamato Red a sottolineare la filosofia che si nasconde sotto il suo acronimo: read, eat, dream. Ma non è tutto, realtà indipendenti si fanno strada sul suolo italiano, valorizzando il settore gastronomico locale o quello etnico come GustoLiberrima che da vent’anni a propone nel centro storico di Lecce ristoranti per gustare la cucina tipica e nello stesso tempo acquistare libri di cucina locale ad hoc.

Anche Torino partecipa con la libreria storica La Torre di Babele dove si possono acquistare i prodotti delle cooperative che gestiscono i terreni confiscati alle mafie oltre a partecipare ad iniziative, incontri vari per la promozione alla cultura
una realtà che asseconda anche il caffè-libreria Mood puntando più sullo spazio informale e rilassante come punto d’incontro.

E come non citare Bologna invece ha unito la Coop Librerie a Eataly in un palazzo di tre piani ognuno con osteria e bar? Inutile dire che il fenomeno, quelle delle librerie-bistro si sta diffondendo in tutta Europa con modi e soluzioni diverse per cercare di rendere appetibili i libri che continuano a essere sfornati dalle varie case editrici.