“Liberare il tempo” non è solo una biografia di Paul Bley, è un testo che merita di essere letto per la sua capacità di catturare l’essenza di un’epoca e di un artista che ha lasciato un segno indelebile nella storia del jazz

“Liberare il tempo” è un’opera che si distingue nel panorama letterario musicale per la sua capacità di trasportare il lettore all’interno della vita e della mente di Paul Bley, pianista e compositore di fama mondiale. Attraverso le pagine del libro, scritte in collaborazione con David Lee, si dipana un racconto che è al contempo biografia, riflessione sul jazz e testimonianza diretta di un’epoca di grandi cambiamenti artistici.

Paul Bley, con la sua visione unica e la sua incessante ricerca dell’innovazione, emerge come una figura chiave nella trasformazione del jazz, un genere che ha continuato a evolversi e a sfidare i propri confini grazie a musicisti come lui. Il libro non è solo un resoconto degli eventi significativi della sua carriera, ma anche un’esplorazione profonda delle sue idee musicali e del suo impatto sul mondo musicale contemporaneo.

Bley ha sempre cercato di liberarsi dalle convenzioni e di esplorare nuovi territori sonori. Il titolo stesso, “Liberare il tempo”, è emblematico di questa ricerca: il tempo musicale non è più un vincolo, ma uno spazio da riempire con nuove possibilità espressive. Il pianista si presenta come un artista che non si accontenta di seguire le orme dei predecessori, ma che cerca costantemente di spingersi oltre, di reinventare e di sperimentare.

La narrazione è arricchita da aneddoti personali e incontri con altri giganti del jazz, offrendo uno sguardo intimo su momenti storici e scelte artistiche che hanno definito la direzione della sua musica. La collaborazione con David Lee aggiunge un ulteriore livello di introspezione e analisi, permettendo al lettore di comprendere meglio le motivazioni e le influenze che hanno plasmato la carriera del musicista.


IN LIBRERIA

Titolo: Liberare il tempo. Paul Bley e la trasformazione del jazz
Autore: Paul Bley, David Lee
Editore: Quodlibet


Articolo precedenteL’istinto musicale: la musica dentro l’uomo
Articolo successivoCanti afro americani dell’ottocento
Autore: Fulvio Binetti
Fulvio Binetti è un editore online, fondatore di Bintmusic.it, musicista, produttore e esperto di comunicazione digitale. Da oltre tre decenni collabora con le principali realtà del campo audiovisivo, discografico ed editoriale, dove si è distinto nella produzione di canzoni e colonne sonore per tv, radio, moda, web ed eventi. In qualità di blogger, condivide approfondimenti su musica, cultura e lifestyle. Per saperne di più leggi la biografia o segui i suoi profili social.