Le riprese in slow-motion non servono solo a divertire o a stupire gli utenti di YouTube con riprese divertenti di fenomeni a rallentatore di ogni genere e tipo, ma anche a creare opere d’arte di fotografia e video digitale in bianco e nero. Ne è convinto l’artista Adam Magyar che utilizza sofisticati software e telecamere ad alta velocità per catturare istanti di pendolari, treni e passeggeri in giro per il mondo, congelando momenti che l’occhio non avrebbe mai percepito. Una carrellata di umanità nella cui spontanea eleganza emergono ipnoticamente storie e inquietudini inafferrabili dando modo allo spettatore di entrare in una dimensione dello spazio indefinita tra immobilità e movimento. Questo video è stato girato tra la Alexanderplatz station di Berlino, la Shinjuku station di Tokyo e la Grand Central station di New York a 50 fotogrammi al secondo.