carta colorata

Hyperscore 4.2, un nuovo software ideato nientemeno che dal Media Lab del Massachusetts institute of technology di Boston e che metterà le ali, anzi il pennello, alla vostra creatività musicale.

Vi piacerebbe comporre una suoneria del cellulare originale ma non sapete da che parte iniziare, anche perchè la vostra pratica musicale è ferma al piffero della scuola? Niente paura, ci pensa un programma. una novità anche rispetto al Wolfram Tones, il generatore matematico di musica casuale e suonerie di cui vi abbiamo già parlato tempo fa. Mentre a suonare in quel caso era il computer, con Hyperscore i novelli compositori privi di cognizioni avranno davvero l’opportunità di esprimere sul campo la propria creatività. Come? Mediante oggetti grafici che simulano idealmente i suoni, il ritmo, le pause e l’architettura di un brano musicale. Fare musica diventa insomma un processo “visuale”: il pentagramma è sostituito da blocchi colorati e comporre musica diventa un pò come dipingere su un foglio elettronico, quindi alla portata di tutti.

Non a caso il software verrà installato sui Pc da 100 dollari a manovella, progettati anch’essi dal guru del Mit Nicholas Negroponte. Una iniziativa lanciata recentemente con l’appoggio dell’ONU per l’alfabetizzazione informatica di milioni di studenti dei paesi in via di sviluppo. Ma non è tutto. Per lanciare Hyperscore in grande stile, l’università statunitense ha pensato ad un concorso per chi realizzerà la migliore suoneria originale, con the Edge, il noto chitarrista degli U2, a presiedere la giuria. Una sfida tra composizioni minimaliste di 30 e 60 secondi, in cui non si sa bene se a prevalere sarà chi avrà più “orecchio” o… “occhio”.