“La cultura musicale degli italiani” di Andrea Estero è un’opera che si distingue per la sua approfondita esplorazione della musica italiana e del suo sapere dal punto di vista storico, culturale e nella formazione dell’identità nazionale

In un’epoca in cui la musica permea ogni sfaccettatura della vita umana, “La cultura musicale degli italiani” di Andrea Estero getta uno sguardo ampio e approfondito sulla relazione tra gli italiani e la musica nel corso del Novecento. Pubblicato da Guerini e Associati, questo libro offre una riflessione del tutto inedita sulla consapevolezza musicale degli italiani, esplorando non solo il loro sapere musicale, ma anche le pratiche culturali che ruotano attorno ad esso.

Diviso in tre parti distintive, il libro attraversa un vasto panorama che include la formazione musicale, le pratiche musicali non professionali e la fruizione collettiva e individuale della musica. Estero non si limita a esaminare lo studio della musica nelle scuole o nei conservatori, ma esplora anche le esperienze musicali quotidiane delle persone comuni, dall’associazionismo musicale alle bande di paese, dai cori amatoriali alle trasmissioni radiofoniche e televisive.

Nella prima parte, “La musica nella formazione degli italiani”, l’autore analizza il ruolo della musica nell’istruzione formale e non convenzionale, offrendo una panoramica dettagliata che comprende casi di studio sulla formazione scolastica, la cultura delle donne e le pedagogie non convenzionali. La seconda parte del libro si concentra sulle pratiche musicali degli italiani, esplorando l’associazionismo musicale, il dilettantismo e la pratica musicale nelle comunità rurali.

Attraverso ricerche approfondite e testimonianze dirette, l’autore ci conduce in un viaggio attraverso le varie forme di espressione musicale che hanno caratterizzato il tessuto sociale italiano nel corso del Novecento. Nella terza e ultima parte, il libro esplora il rapporto tra cultura musicale e mass media. Dalle statistiche sulla fruizione musicale alle programmazioni dei teatri, dalle trasmissioni radiofoniche e televisive alla divulgazione della cultura musicale attraverso riviste e giornali, Estero ci offre una visione complessiva del modo in cui la musica è stata veicolata e consumata dalla società italiana nel corso del secolo scorso.

Ciò che emerge da questa ricca analisi che combina storia, critica musicale e riflessione sociologica, è un quadro intricato e multiforme della cultura musicale italiana, che va ben oltre i confini del sapere accademico per abbracciare ogni aspetto della vita quotidiana. Attraverso una miriade di voci e prospettive, “La cultura musicale degli italiani” offre una testimonianza appassionata della ricchezza e della diversità della musica italiana e del suo impatto sulla società e sulla cultura nel corso del Novecento.


IN LIBRERIA

Titolo: La cultura musicale degli italiani
Autore: Andrea Estero
Editore: Guerini e Associati


Articolo precedenteRap: la storia italiana in un libro
Articolo successivoBlue note records: la biografia
Autore: Fulvio Binetti
Fulvio Binetti è un editore online, fondatore di Bintmusic.it, musicista, produttore e esperto di comunicazione digitale. Da oltre tre decenni collabora con le principali realtà del campo audiovisivo, discografico ed editoriale, dove si è distinto nella produzione di canzoni e colonne sonore per tv, radio, moda, web ed eventi. In qualità di blogger, condivide approfondimenti su musica, cultura e lifestyle. Per saperne di più leggi la biografia o segui i suoi profili social.