Ecco il video di un nuovo strumento ibrido, a metà tra sintetizzatore elettronico e kalimba. Proprio così, l’antichissimo strumento a percussione di origine africana, introdotto in America dagli schiavi, alle prese con la tecnologia. Se originariamente la kalimba è formata da lamelle flessibili in legno di canna di bambù, fissate ad zucca come cassa di risonanza, in questo caso acquista nuova vita con un MF-102 Ring Modulator Moog. Si tratta di un dispositivo usato nella musica elettronica per elaborare il suono. In questo caso il segnale in ingresso è dato dal suono della kalimba, che così diventa irriconoscibile originale e stravagante, grazie ad effetti che vanno dal tremolo fino alla distorsione armonica. L’esecutore che esplora queste nuove sonorità si chiama Kevin Spears.