Si chiamava John Dankworth ed era una delle leggende del jazz inglese, capace di competere con i colleghi americani. Ecco una sua breve storia.

La musica jazz è nata in America, la sua storia la conosciamo tutti ed è ovvio che i musicisti più famosi lì abbiano le origini. Eppure non c’è solo l’America per la musica jazz, tante altre nazioni, a cominciare dall’Inghilterra, hanno sfornato musicisti di primo livello capaci di primeggiare a livello mondiale anche con gli americani. Questo è il caso di John Dankworth, uno dei più famosi musicisti jazz inglesi scomparso a Londra nel 2010 all’età di 82 anni.

Compositore, sassofonista, clarinettista e direttore d’orchestra, nella sua lunga carriera John Dankworth ha collaborato con i grandi del jazz come Nat King Cole, Sarah Vaughan, GerryMulligan, Oscar Peterson e Lionel Hampton, oltre ad aver capitanato come leader molte sue formazioni e ad aver composto musica per cinema e televisione. Grazie alla sua carriera ha ottenuto l’onorificenza di cavaliere di Inghilterra oltre a varie lauree honoris causa all’Università di Cambridge, di York e alla Open University, e negli Stati Uniti alla Boston’s Berklee College of Music. Nel video sopra lo vediamo suonare lo standard Just in time in una vecchia registrazione effettuata negli studi della Bbc di Londra.