manico chitarra elettrica

Si intitola ‘Jimi – All is by my side’ il film diretto da John Ridley e interpretato da André Benjamin che racconta l’ascesa al successo del chitarrista Jimi Hendrix, il musicista che ha rivoluzionato il rock ed ha influenzato la storia della musica moderna.

Alla fine ce l’hanno quindi fatta, il film è nelle sale. La Hendrix Experience, società che gestisce i diritti del chitarrista controllata da Janie Hendrix, la figlia adottiva, in passato ha più volte rifiutato di autorizzare qualsiasi film per paura potesse in qualche modo danneggiare il suo catalogo musicale e anche questa volta ha negato la possibilità di inserire canzoni cantate da Hendrix o di raccontare memorie scritte direttamente dal musicista.

D’altronde è dalla scomparsa di Hendrix che produttori e case discografiche cercano l’autorizzazione per realizzare il film del chitarrista scomparso nel 1970 all’età di 27 anni e considerato il più grande rocker di tutti i tempi. Sembra che la paura sia nata dopo che l’uscita sul film dei Doors di Oliver Stone ha prodotto un calo di vendite del catalogo della mitica band.

Ecco perchè Jimi – All is by my side quindi si tiene alla larga dal raccontare i dettagli della vita e soprattutto della scomparsa prematura del chitarrista, ma racconta piuttosto il periodo londinese di Jimi Hendrix dal 1966 al 1967, dall’incontro con Linda Keith fino alla mitica esibizione di Monterey nel 1967 quando incendiò la sua chitarra entrando nella storia del rock.

Pur non trattandosi di un film biografico e malgrado siano assenti voce e musica originale di Hendrix, la critica è concorde nel dare un voto più che sufficiente all’interpretazione di André Benjamin per un biopic coinvolgente, un’istantanea impressionista e sensibile di un piccolo periodo della vita di Hendrix prima della sua ascesa a Dio del rock. Ecco il trailer ufficiale del film.