jeans alla moda

Quali sono i jeans alla moda quest’anno? Vanno i modelli a vita larga, strappati, a zampa di elefante o con il cavallo basso? Questi pantaloni non finiranno mai di essere interpretati nelle varie forme che hanno fatto la storia

I jeans alla moda sono un capo che non stanca mai, pratici e comodi con modelli che se ne vanno e poi ritornano ricordando gli anni passati con qualche novità in più. Molti sono i marchi che propongono soluzioni diverse e rielaborate a partire dai classici modelli degli anni ’60. Quale scegliere? Confrontare i modelli e poi passare alla prova specchio, ma prima è meglio saperne un pò di più.

Perchè forse, mentre andate in giro per negozi alla ricerca del jeans alla moda da indossare in questa stagione, non sapete che il vostro oggetto dei desideri ha una storia molto lunga. Questi pantaloni in panno sono stati inventati da Jacob Davis e Levi Strauss nel 1873. Non certo per sfilare nelle vie delle città. Il tessuto denim dei jeans, così chiamato perchè le fabbriche di cotone erano a Genova in Italia, era utilizzato per indumenti da lavoro. Ed in particolare fu la richiesta di un cliente di avere pantaloni resistenti e robusti a fare nascere questa storia.

Prima di essere firmati dai maggiori stilisti, i Jeans alla moda hanno segnato la cultura degli ultimi 140 anni, prima come vestiti da lavoro, poi come simboli di contestazione. Il denim colorato di indaco ha poi anche subito molte varianti e non solo nella forma.

Modelli jeans alla moda

I Jeans vita alta sono tra i molti modelli in grado di soddisfare i gusti e tutte le figure. Il tessuto scolorito, tipo denim è quello più gettonato insieme al total look che prevede il tessuto primeggiare in assoluto, dal pantalone alla giacca. Ben venga qualche strappo qua e là insieme a decorazioni fantasiose.

I jeans a zampa, con taschine davanti, ripercorrono lo stile anni ’60. Con esso la salopette tornata di gran moda in versione lunga o corta. Ma anche modello premaman, sfilacciata, a zampa larga o stretta, con cavallo basso, tasca centrale di colore blu, nera o denim. Se siete in cerca di qualcosa di vintage, questo è l’ideale.

Il jeans a pinocchietto anni ’70 è quello che lascia scoperto il polpaccio mentre sono riesumati dagli anni ’80 i jeans moda con la caviglia scoperta, modello Capri. Si passa agli anni ’90 con i mom, quelli a vita alta e gamba comoda per un perfetto stile vintage. E cosa dire di quelli a palazzo? Sono ampi a campana e lunghi fino a sfiorare terra.

Se siete giovani amerete i Jeans Strappati (cropper) con orlo alto anche sfilacciato come gonna pantalone sono altri modelli in circolazione. Mentre direttamente dall’armadio dell’uomo arriva il modello dal taglio maschile detto boyfriend dai fianchi ampi e dal cavallo basso. Niente a che vedere con gli harem jeans (pantaloni di Aladino) dalle forme larghe sopra e stretti alla caviglia.

Infine non mancano gli skinny jeans aderenti e a gamba stretta con piccoli strappi e slavati a tal punto da arrivare al simil bianco partendo anche dal nero. Così come è impossibile dimenticare i modelli che cadono a tubo magari portati con un risvolto alle caviglie. E per gli uomini? Il giubbotto retaggio degli anni ’80, diventa un accessorio fondamentale da indossare con felpa e naturalmente jeans, i più comodi possibili.