Si chiama semplicemente Torino Jazz Festival la manifestazione che dal 25 Aprile fino al 1 Maggio inonderà di musica moltissimi luoghi tra teatri, locali, strade e vie della città per una vera e propria festa del jazz con un cartellone di oltre 200 eventi.

Si tratta di 7 giorni di concerti per lo più gratuiti o ad ingresso ridotto che culmineranno ogni giorno nel concerto delle 21 in Piazza Castello sul cui palco saliranno Diane Schuur, Al Di Meola, Manu Dibango, Caetano, mentre tra gli italiani ci saranno Daniele Sepe, Enzo Avitabile e i Bottari di Portico mentre alla chiusura del 1° maggio si esibiranno Paolo Fresu e il suo Quintetto e Elio e le Storie Tese.

Ma di musica jazz vivranno molte zone come i Murazzi e piazza Vittorio per un totale di 14 spazi diversi che offriranno 70 concerti a cui parteciperanno 250 artisti. In totale il Torino Jazz Festival che ha ricevuto il patrocinio dalla Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO ed è finanziato per un budgeti totale di 850 mila euro dagli sponsor di Iren, Banca Intesa, Terna e Posteitaliane oltre che dal Comune per la comunicazione, presenterà oltre 200 eventi tra concerti, jam ed incontri che coinvolgeranno anche i mondi di letteratura, arte e cinema. Impossibile citare tutti i musicisti che parteciperanno al Festival anche perchè un 50% degli spettacoli sarà organizzato dalla sezione off del TJF curata da Furio Di Castri quest’anno dedicata al cinquantesimo dalla pubblicazione di “A Love Supreme” di John Coltrane. Informazioni e programma completo sono sul sito torinojazzfestival.it.