Dopo avere stravinto con iPod la battaglia tra lettori mp3 portatili, il boss della Apple Steve Job anticipa ancora una volta tutti presentando iPod Video, un player ancora più piccolo, leggero e capiente in grado di visualizzare, oltre alle foto, anche video, film e programmi tv. Senza abbandonare ovviamente la possibilità di ascoltare musica.

iPod Video è la quinta generazione dei player Apple basati su hard disk, venduto in due modelli con una capienza di 30 e 60 Giga nei colori bianco e nero, capaci di immagazzinare fino a 15.000 canzoni, 25.000 fotografie, 150 ore di video, con una batteria che garantisce 20 ore di autonomia con dimensioni e pesi ridotti di circa il 10% rispetto ai precedenti iPod.

Dotato di uno schermo da 2 pollici e mezzo (6,35 centimetri) con una risoluzione di 320×240 pixel, supporta il formato Mpeg4 e ha un’uscita video per collegarlo alla tv. Ma non è tutto: una volta inserito nel nuovo supporto Universal Dock, tutte le sue funzioni audio o video possono essere controllate utilizzando l’apposito telecomando senza fili Apple Remote.

All’interno del noto negozio online di musica iTunes, d’ora in poi si potranno acquistare video musicali, cortometraggi animati della Pixar ma anche serial televisivi al prezzo di 1,99 dollari. Insomma con il nuovo iPod la Apple amplia anche l’offerta dei contenuti, cercando di inserirsi nel nuovo mercato del video download sfruttando le stesse peculiarità che hanno portato al successo l’iPod audio: tecnologia all’avanguardia, semplicità, design e costi accessibili.

A proposito di costi, il nuovo iPod Video viene venduto in Europa e in Usa a prezzi totalmente differenti: il modello da 30 Gbyte negli Usa costa 299 dollari contro 329 euro; quello da 60 Gbyte in Usa costa 399 dollari e da noi 429 euro. Considerato il cambio, c’è una differenza di ben 90 e 110 euro in più. Chissà poi perchè.