statua

Buone notizie per gli studenti poco propensi a frequentare le lezioni per preparare gli esami universitari: secondo una ricerca della Università di New York, le lezioni dei professori dal vivo possono essere tranquillamente sostituite dai podcast delle loro registrazioni e quindi comodamente ascoltate con l’iPod, con maggior profitto.

Non è la prima volta che l’iPod compare nelle cronache scolastiche o nelle aule di scuola. Un esperimento in tal senso era già stato condotto in Australia ma su bimbi di otto anni ai quali era stato concesso l’utilizzo di iPod per attività di comunicazione e apprendimento legate al programma scolastico (audiolibri, lezioni registrate, fotografie, disegni ecc). Il risultato fu che le loro pagelle dopo sei mesi risultarono migliori rispetto a quelle degli altri ragazzi.

Se per bimbi funziona, perchè non provare anche con gli adulti? Magari studiare lezioni universitarie tramite podcast con l’iPod è anche meglio che studiare ascoltando le parole del docente dal vivo… Se lo sono chiesti gli psicologi della State University of New York che hanno condotto una ricerca che non poteva che intitolarsi “Can podcasts replace Professors?”.

L’esperimento ha riguardato 64 studenti di un corso introduttivo in psicologia, metà dei quali si sono preparati con l’iPod. Ebbene questi ultimi hanno ottenuto un punteggio medio di 71/100, contro il 62/100 dei colleghi che hanno frequentato i corsi. La spiegazione secondo la psicologa Dani McKinney sarebbe semplice: i podcast delle lezioni consentono di ripetere i passaggi che non si comprendono e di prendere appunti migliori.

Condizione necessaria per ottenere un miglioramento nei risultati sarebbe comunque prendere appunti, altrimenti il confronto è paritario. Altro fattore non indifferente è lo stimolo offerto da Apple, impegnata sul fronte della formazione con il progetto iTunes University che offre podcast di lezioni universitarie e che per l’occasione ha messo in palio un premio di 15 dollari (da utilizzare su iTunes) ai migliori studenti di entrambi i gruppi partecipanti al test.

Ma allora meglio l’iPod o meglio la cara vecchia mancia? In attesa che qualcuno risponda, segnaliamo il progetto dell’istituto tecnico Bodoni-Paravia di Torino, che grazie al prof. Alberto Pian è la prima scuola superiore italiana e una delle prime nel mondo intero a dotarsi di un sistema per la produzione automatica e la condivisione di lezioni. Per altre informazioni podcast.istitutobodoni.it