Si chiama iPhone il telefono cellulare di casa Apple che si può utilizzare anche come un iPod per ascoltare musica e ha un innovativo schermo touch screen che oltre a mostrare foto e filmati consente di navigare agevolmente in internet

Chi aveva qualche dubbio sull’efficacia di una strategia di marketing basata sull’attesa dovrà ricredersi perchè in questi sei mesi si è visto di tutto: dalle celebrità dello spettacolo e del business pronte a inutili suppliche per averlo in anteprima, al milione di americani che hanno richiesto informazioni sull’iPhone via email a AT&T Wireless, società telefonica che ha l’esclusiva sul mercato statunitense. Fino ad arrivare al clima da film di questi giorni negli aeroporti americani, con drappelli di guardie armate a proteggere il carico di iPhone provenienti dalla Cina (dove vengono costruiti) come fossero gioielli, o alle persone in coda in saccoapelo davanti ai negozi per aggiudicarsi i primi esemplari.

Dopo il successo dell’iPod, che in circa 5 anni e mezzo ha superato il traguardo dei 100 milioni di esemplari venduti e che anche quest’anno ha visto incrementare del 23% le proprie vendite, Apple prevede di vendere in America cinque milioni di iPhone entro la fine dell’anno. Si tratterà di vedere se l’idea di possedere un telefonino dal fascino seducente, definito perfino “sexy” dai fan della Apple e che offre le funzioni di telefono, videocamera, computer e riproduttore di musica e film, convincerà la gente a sborsare dai 500 ai 600 dollari (solo per il cellulare, rispettivamente nella versione con memoria da 4 o 8 gigabyte), più un minimo di 60 dollari d’abbonamento al mese.

Sta di fatto che per ora solo un 10% di persone sarebbero interessate all’acquisto dell’iPhone, che salirebbero a un 18% se il prezzo scendesse sotto i 300 dollari. Comunque un buon mix di tecnologia e glamour ha già funzionato alla perfezione con l’iPod e anche questa volta nulla è lasciato al caso. Particolare attenzione è stata posta anche sulla durata delle batterie del nuovo telefono cellulare. Dopo un primo annuncio che aveva deluso i potenziali acquirenti (cinque ore di conversazione) ora l’iPhone promette fino a otto ore di conversazione e sei ore di utilizzo consecutivo di internet. Tutte caratteristiche che probabilmente metteranno a dura prova la concorrenza, anche se Nokia, Samsung, Motorola e Lg sperano che l’ingresso di Apple nel settore possa alzare il valore medio di vendita degli apparecchi. Il lancio europeo dell’iPhone è previsto entro Natale.