Grafico di investimenti sicuri

Occuparsi di finanza personale significa gestire i propri risparmi in maniera consapevole ma fare investimenti sicuri oggi non è una sfida semplice. Ogni giorno sembrano svanire anche le più elementari certezze e aumentare i rischi per chi vuole aumentare il proprio capitale o semplicemente mantenere nel tempo il potere d’acquisto. Per sapere come risparmiare è bene conoscere i meccanismi che regolano investimenti e gestione del risparmio tra bilanci di spese in entrata e in uscita.

Occuparsi di finanza personale per fare investimenti sicuri significa conoscere una serie di regole e seguire consigli per cercare di ridurre i margini di errore e le perdite. Nel campo economico il fai da te è sconsigliato senza strumenti di conoscenza adeguati, ma anche l’esperienza basata su analisi statistiche di lungo periodo nei momenti di crisi ha molti limiti. Lo sa bene chi si occupa di gestione patrimoniale a livello professionale e i clienti che hanno riposto fiducia, speranze e denaro in mani non sempre all’altezza della situazione.

Indice

Investimenti sicuri

Crisi economica, aumento della disoccupazione e peggioramento del deficit sono temi che spaventano sempre di più gli italiani. Molti sono stati colpito direttamente in modo grave dalla crisi, hanno perso il posto di lavoro, non vengono pagati, hanno peggiorato la situazione professionale in termini di guadagno e orari o sono costretti a pre pensionamenti. Una delle preoccupazioni principali oltre i cinquant’anni è mettere da parte soldi e mantenere il potere d’acquisto per la vecchiaia.

Fare investimenti sicuri e accantonare denaro, indipendentemente dalla crisi economica, è sempre stato uno dei cardini su cui si basa la società capitalistica per una serie di buoni motivi e innazitutto per far fronte ad imprevisti. Pensare solo al presente in una società complicata come la nostra è rischioso perchè tutti possono perdere il lavoro o dovere affrontare spese extra per la salute della famiglia, o perdite in borsa.

I risparmiatori vogliono fare investimenti sicuri perchè solo una gestione economica oculata può salvaguardare il tenore di vita e la capacità di spesa per tempo libero, viaggi, salute e cura della persona. Disporre di entrate mensili sufficienti è ovviamente la condizione necessaria perchè le persone possano risparmiare soldi pensando al futuro della famiglia e non solo. Oltre ad accrescere il prorpio patrimonio personale quali sono i motivi per investire denaro?

Educazione finanziaria

Per accantonare soldi e fare investimenti sicuri serve una buona educazione finanziaria e un atteggiamento capace di fronteggiare gli imprevisti. In realtà solo il 40% dei risparmiatori legge portali e riviste di economia. Il 66% degli italiani non si sente tutelato in materia economica nè abbastanza preparata in materia. Si affida quindi ai consigli di familiari, amici o consulenti o sceglie la liquidità e investimenti liquidi come i conti deposito svincolabili.

Secondo gli esperti questo atteggiamento prudente è dovuto principalmente ad una scarsa educazione finanziaria che in Italia è particolarmente carente. Secondo i risultati del Focus Global Attractiveness Index del gruppo Ambrosetti, il problema è tale da metterci in fondo alla classifica dei paesi del G20. Il punto è che chi non investe in modo responsabile ed informato rischia di vedere eroso il proprio patrimonio in modo considerevole.

Il valore reale del denaro messo ‘sotto il cuscino’ negli ultimi 15 anni è stato eroso dall’inflazione del 30%. Il problema di una scarsa alfabetizzazione finanziaria nella ricerca di investimenti sicuri porta al fai da te nell’80% dei casi, con risultati non sempre all’altezza. L’eccesso di liquidità è anche uno dei motivi che non permette al mecato finanziario di svilupparsi e rappresenta un freno per l’economia reale e per gli investitori esteri.

Capire come funziona il mercato è il primo passo per pensare ai propri soldi in modo costruttivo. Per occuparsi di finanza personale non servono lauree in economia, ma solo una buona dose di conoscenza e saggezza. Se ciò non bastasse è sempre possibile trovare un gestore o un consulente finanziario che però, pagato a commissioni, proverà a proporre sempre investimenti della sua azienda in modo non imparziale tacendo su eventuali rischi.

Psicologia e finanza

Gli specialisti di finanza personale sostengono che si dovrebbe insegnare a fare investimenti sicuri a scuola fin dalla più tenera età, ad esempio imparando l’arte di ritardare la gratificazione. Se parlare di soldi ai bambini è fondamentale, in Italia qualcosa si muove con iniziative come il museo del risparmio. Una scarsa educazione finanziaria correlata alla crisi può produrre scelte azzardate e non ponderate.

Tra psicologia e finanza esiste uno stretto rapporto perchè una delle regole fondamentali del risparmio è l’autocontrollo. Ciò significa spendere i soldi in modo consapevole, oppure sapersi negare un acquisto e aspettare tempi migliori se non si ha disponibilità. Avere controllo significa anche imparare a gestire i propri soldi da soli senza intermediari. Affidarsi agli altri vuol dire dare fiducia a persone che potrebbero non ottenere buoni risultati, o peggio ingannarci.

Le decisioni in campo economico dovrebbero essere sempre libere da emozioni. Lo scopo è mettere maggiore razionalità nelle decisioni in ambito finanziario per ridurre le perdite con una appropriata strategia di gestione patrimoniale. Anche il mondo della finanza privata infatti è fortemente influenzato da aspetti psicologici oltre che dai dati reali. Molte ricerche sottolineano come l’investitore medio prenda decisioni economiche in preda all’emozione o al panico, piuttosto che basandosi sulla logica.

E’ tipico nei piccoli investitori avere una reazione eccessiva dopo un annuncio negativo del mercato, o viceversa troppa euforia che spinge a copiare grandi gruppi. Una indagine realizzata dalla Consob recentemente sottolinea come il 40% di italiani ritenga di avere competenze sufficienti in ambito economico, che poi in un caso su due si rivelano errate. Solo il 10% ha una esatta percezione del rischio dei vari strumenti di investimento. Tutti comportamenti che spiegano le bolle che puntualmente si sono verificate nel corso della storia nei mercati azionari.

Finanza comportamentale

La finanza comportamentale è un altro aspetto che riguarda il rapporto tra soldi ed emozioni, sempre più importante per chi si occupa di investimenti e gestione del risparmio in forma privata o prefessionale. Capire e anticipare le tendenze e gli umori della società può servire ai piccoli investitori o valere centinaia di milioni o miliardi per chi gestisce i fondi. da quando esiste internet può significare analizzare il comportamento dei navigatori sul web per capire l’evoluzione della società e scoprire nuove tendenze in ambito finanziario.

A parlare di finanza comportamentale sono stati alcuni premi Nobel per l’economia come Daniel Kahneman e Richard Thaler. Successivamente si è molto sviluppata con internet, onnipresente e sempre più importante nella società a tutti i livelli, dal tempo libero fino all’informazione e allo shopping. Online si giocano e si vincono le competizioni elettorali, mentre i comportamenti dei navigatori sul web svelano i gusti personali permettendo alle aziende di fare marketing in modo mirato.

La finanza comportamentale è un settore molto ampio che riunisce specialisti in psicologia della personalità sociale, cognitiva e clinica, ma anche studiosi di sociologia e antropologia. Oltre ai grandi gestori di portafoglio speculativi, le implicazioni comportamentali possono riguardare singoli individui, oppure istituzioni finanziarie, aziende pubbliche e private, piuttosto che operatori di marketing.

Finanza e intelligenza artificiale

Situazione economica e propensione all’investimento delle persone e degli operatori finanziari sono fortemente condizionati dall’umore generale. Per questo ci sono società come MarketPsych che hanno sviluppato software basati sull’intelligenza artificiale in grado di analizzare i sentimenti del mercato. Partendo dall’analisi quotidiana di milioni di articoli di giornali, blog e messaggi su Twitter o Facebook, possono rilevare in tempo reale ottimismo e pessimismo, incertezza, sorpresa, innovazione, corruzione e altri centinaia di stati emozionali.

L’analisi dei dati per fare previsioni in ambito economico è sempre più utilizzata anche dai grandi investitori mondiali speculativi che compiono operazioni molto rischiose utilizzando sofisticati strumenti che operano in tempo reale. Ovviamente non è tutto così semplice, ci sono molte varianti psicologiche umane che entrano in gioco e che sfuggono agli algoritmi.

Cosa serve anticipare i comportamenti? Chi vuole fare investimenti sicuri autonomamente deve seguire alcune regole e conoscere perfettamente gli strumenti del mercato. Un buon gestore è pronto ad affrontare buoni e cattivi risultati diversificando gli investimenti. Avere consapevolezza dei propri comportamenti, prevenirli e imparare dagli errori è fondamentale, ma tutto ciò può non bastare.

Risparmiare denaro

Ancora prima di pensare a fare investimenti sicuri è necessario sapere risparmiare. La propensione a spendere o a tenere da conto un patrimonio è frutto di educazione e cultura. Si risparmia per acquistare casa, dato che per aprire un mutuo serve un acconto sostanzioso. Avere un gruzzolo da parte può servire a mantenere un buon stile di vita una volta in pensione. 

Risparmiare può anche servire per vacanze e viaggi che aumentano la felicità personale molto più dell’inutile consumo. Avere dei soldi in banca può consentire di acquistare un’auto nuova. Anche se oggi esistono molti mezzi alternativi e nuove forme di noleggio, potrebbe essere il caso di acquistarne una in contanti per gli spostamenti quotidiani, per portare i figli a scuola o avere una vita sociale appagante. Da considerare le spese per cultura e istruzione perchè andare ai concerti, visitare musei o acquistare libri ha a che vedere con il benessere personale.

Risparmiare denaro o farlo fruttare non è semplice ma le scelte in materia economica possono essere fondamentali per un futuro sereno e felice. In una vita possono esserci spese consapevoli come pensione e istruzione dei figli, o vere emergenze extra per salute, casa e molto altro. Esserne consapevoli e porsi degli obiettivi di risparmio è il primo buon obiettivo di investimenti sicuri.

Gestire i risparmi

Dopo avere risparmiato si tratta di imparare a gestire le proprie finanze personali. Esistono una serie di regole e buoni consigli sempre validi che è sempre bene rispettare per fronteggiare qualsiasi imprevisto. Innazitutto è necessario monitorare spese. Se non si tiene traccia di quanto denaro esce, difficilmente sarà possibile amministrarlo. Esistono molte utili app di finanza personale per tracciare entrate e uscite che possono essere tenute sotto controllo con smartphone e computer

Analizzare uscite consente di fare un bilancio della propria situazione economica per capire come i soldi entrano ed escono. Il miglior modo per aumentare il proprio capitale è risparmiare laddove possibile tagliando spese inutili fisse o una tantum. Ci sono affitti, commissioni bancarie, automobile, abbonamenti tv o servizi e spese voluttuarie che è possibile diminuire? I costi fissi mensili alla fine dell’anno potrebbero rappresentare una bella somma che magari può essere spesa meglio.

Fissare budget e avere obiettivi chiari a breve e lungo termine di spesa e risparmio. Un buon sistema è rendere questo processo automatico sfruttando banche online e canali telematici per fare depositi regolari automatici direttamente dalllo stipendio sul conto corrente. Allo stesso modo bollette e tasse possono essere tenute sotto controllo se collegate con un unico conto. Non indebitarsi facendo acquisti sconsiderati con pagamenti a rate. Chiedere prestiti significa pagare interessi alle società di credito invece di guadagnarli sui risparmi.

Considerare bene l’acquisto di casa con mutuo facendo un piano accurato di rientro. Eventualmente chiedere massimo un prestito alla volta e pagare il debito più velocemente possibile. Infine potrebbe valere la pena risparmiare denaro in un fondo di emergenza. Può essere una piccola somma che tutti i mesi viene riposta al sicuro e in modo non negoziabile, sempre e indipendentemente dalle altre spese.

Truffe finanziarie online

Occuparsi di finanza personale è uno delle sfide più complicate nel mondo odierno anche per chi ha una buona preparazione economica e si interessa attivamente di finanza personale. Chi ha provato ad investire in borsa o con altri strumenti disponibili dalle piattaforme di banking online, sa che non è facile fare fruttare il frutto del proprio lavoro nel corso degli anni a scopo speculativo o semplicemente per mantenere il potere d’acquisto stabile per i figli.

Un motivo in più per accrescere la propria cultura in ambito finanziario è evitare le truffe finanziarie che su internet colpiscono sempre più risparmiatori in cerca di guadagno. L’avvento del trading online, del social trading e il mondo delle criptovalute si presta a comportamenti scriteriati da parte di influencer che spacciandosi per guru della finanza convincono i risparmiatori più sprovveduti ad investire grandi cifre di denaro in prodotti truffa.

Su internet si trovano servizi d’investimento senza autorizzazione della Consob e siti fake che offrono prodotti senza prospetto informativo. Migliaia di persone sono state convinte telefonicamente ad aprire un account per il trading online su cui investire, attratti da guadagni che alla fine si dimostrano però essere solo virtuali senza possibilità di riscuotere il denaro investito.

Consulenza finanziaria

Le variabili dell’economica mondiale da cui dipende il buon andamento degli investimenti in borsa sono molte e variano in funzione di fattori politici e sociali in continuo mutamento. Dall’altro lato le obbligazioni rendono sempre meno, quindi per guadagnare qualcosa spesso si devono fare scelte troppo rischiose e necessariamente un privato deve chiedere aiuto a professionisti del settore finanziario.

Le società di gestione patrimoniale offrono un servizio per costruire e personalizzare un portafoglio con diversi tipi di prodotti economici. Un gestore può proporre ai clienti prodotti tradizionali o alternativi che vengono gestiti con potenti strumenti di data analysis e reporting e che possono sfruttare algoritmi di intelligenza artificiale. Gli asset disponibili possono essere beni immobili, azioni, da acquistare e vendere sui principali mercati mondiali, obbligazioni, covered warrant, collocamenti, prodotti previdenziali ed assicurativi, materie prime, fondi comuni di investimento e altri ancora.

Lo scopo di un gestore patrimoniale è fare crescere il patrimonio diversificando il portafoglio sulla base di ricerche, analisi statistiche dei mercati e delle tendenze con proposte di portafogli differenti per ogni cliente. Il fine è determinare quali sono i migliori investimenti da fare per conto dei clienti proponendo soluzioni personalizzate in grado di soddisfare ogni esigenza finanziaria di tutela o accumulo del patrimonio privato o aziendale sulla base di profili di rischio e rendimento ottimizzati.

Investire informati

Dopo avere risparmiato per investire gli italiani nel 28% dei casi scelgono in autonomia, il 22% si rivolgono ad un consulente, ma un buon 50% segue i consigli di parenti e amici con tutti i rischi del caso. Circa il 37% degli italiani riesce a risparmiare acquistando case, depositi, obbligazioni bancarie e fondi comuni, mentre la borsa e altri strumenti speculativi sono appannaggio di una minoranza della popolazione informata.

Il mondo della speculazione finanziaria non è certo materia per inesperti. Prima di fare qualsiasi genere di operazione è decisamente consigliabile essere bene preparati su quali sono i rischi e le norme che regolano i mercati. Per proteggere un patrimonio e soprattutto farlo fruttare bisogna conoscere i rischi, le oscillazioni di prezzo i rendimenti. Per questo motivo abbiamo raccolto alcune informazioni e siti che aiutano a conoscere nei dettagli come si muove il mercato finanziario e quali sono le sue regole a partire dai conti di deposito, fino ai libretti bancari e buoni postali fino ai titoli in borsa e polizze vita.

Difendere il risparmio L’esperto del quotidiano il Sole 24 Ore risponde alle domande e ai dubbi sull’argomento investimenti sicuri

Comeinvestiresoldi Fornisce periodicamente ed in maniera gratuita analisi dettagliate di strumenti finanziari particolarmente interessanti che aiutano a capire i principi fondamentali di borsa, mercato immobiliare, trading online, forex e molto altro

Assogestioni Associazione italiana dei gestori del risparmio, pensato per i risparmiatori e ideato per approfondire i temi della finanza personale: testi e approfondimenti, news, pubblicazioni e strumenti multimediali

Investireaduc Le indicazioni per investire online ed eventualmente affidarsi a una persona di fiducia a cura dell’Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori

Bluerating Sito italiano di informazione finanziaria di supporto per le scelte di investimento sul risparmio gestito: fondi comuni, ETF, sicav, hedge funds, fondi pensione, unit linked

Riviste di finanza personale

Una serie di risorse su economia e finanza da scoprire con consigli su borsa, mercati, risparmio gestito, casa e mutui, rapporto con banche e assicurazioni, fisco e pensioni.

Investireoggi Il sito online per avere informazioni quotidiane su economia, finanza, attualità e fisco. Un’intera sezione è dedicata alla finanza personale

Soldionline Sezione dedicata al risparmio del quotidiano economico e finanziario ricco di informazioni utile per la gestione della propria finanza personale

Milano Finanza Giornale interattivo di economia e finanza con informazioni per investitori urato da Class Editori, casa editrice italiana leader nell’informazione finanziaria

Finanzaonline Analisi tecnica e operativa dei mercati finanziari, approfondimenti sul trading online e notizie sulla comunità finanziaria più grande in Italia

Economia Repubblica La sezione Finanza di Repubblica in collaborazione con Bloomberg offre molte notizie informazioni sulla borsa e il mercato finanziario